Archivi del Blog

Aventurar la vida

27 agosto: incastrata in una commissione per i test di ammissione universitari, intercetto brandelli di conversazione tra alcuni laureandi. “Comunque l’importante è la tolleranza”, sta affermando uno di loro, “io sono cattolico e faccio il catechista. Ma ognuno ha le

Pubblicato in Articoli, Il tutto nel frammento Taggato con:

La luce alle spalle

“Diresti che non sono assennato, se appunto io combattessi contro di te a causa di fragili uomini, i quali ora raggiungono il proprio rigoglio come le foglie e si nutrono dei frutti della terra, ora poi periscono inanimati. Ordunque, lasciamo

Pubblicato in Articoli, Il tutto nel frammento Taggato con:

Ogni cosa al suo posto

“Aimer un être, c’est lui dire: «Toi, tu ne mourras pas»” – amare un essere, amare un altro è dirgli “Tu non morirai”. Ripenso alla celebre espressione del filosofo Gabriel Marcel (Le mort de demain, 1931) mentre alla radio passa

Pubblicato in Articoli, Il tutto nel frammento Taggato con:

Debitori insolventi

In una bella serata limpida, mentre i miei figli si preparano ad andare a dormire,osserviamo la costellazione di Orione e per l’ennesima volta ripercorriamo il racconto mitologico (i bimbi vanno pazzi soprattutto per l’amicizia tra il gigante e il suo

Pubblicato in Articoli, Il tutto nel frammento Taggato con:

Filosofare col lampione

Nel 1888 Nietzsche scrive Il crepuscolo degli idoli, ovvero come si filosofa col martello (sarà pubblicato l’anno seguente). Il titolo racchiude un programma. Egli stesso, nella sua autobiografia intellettuale (Ecce homo, 1888), definisce quel libro come “un demone che ride.

Pubblicato in Articoli, Il tutto nel frammento Taggato con:

Finché un dio non ci chiama

“Serse: La tua è una tribù affascinante. Persino ora sei spavaldo di fronte all’annientamento, e in presenza di un dio. Non è saggio mettersi contro di me, Leonida. Immagina quale orribile fato attende i miei nemici quando io ucciderei con

Pubblicato in Articoli, Il tutto nel frammento Taggato con: