Archivi del Blog

Sono tornato in camera oscura

“Stampare mi esaurisce, Se qualche volta sono irritabile è mentre stampo. La cosa c’entra con l’economia. Se la prima stampa è quasi giusta,  l’economia dice che va ‘abbastanza bene’, ma l’artigiano dice che ‘abbastanza bene non è abbastanza’.” Le parole

Pubblicato in Articoli, Fotosofia Taggato con:

Maialetti a Luzzara

Ogni tanto, un po’ come capita a certe cose, di tanto in tanto salta fuori la faccenda che misero in piedi Cesare Zavattini e Paul Strand a Luzzara nel 1955. Dopo il grande fotografo americano, il primo che rivisitò la

Pubblicato in Articoli, Fotosofia Taggato con:

Presto e bene non vanno insieme

Non è certamente così per il cinese Lu Nan, nato a Pechino nel 1962. Il motivo sta nel fatto che ha lavorato per 15 anni prima di esporre e dare alle stampe il sua prima fatica fotografica sotto il titolo

Pubblicato in Articoli, Fotosofia Taggato con:

‘Siate affamati, siate folli’

Il 12 giugno 2005 il discorso di auguri ai laureandi dell’università di Stanford, Stati Uniti, venne tenuto da Steve Jobs, il compianto fondatore della Apple, il quale concluse con l’oramai famoso ‘Stay Hungry. Stay Foolish.’, siate affamati, siate folli’. Credo

Pubblicato in Articoli, Fotosofia

Cosa c’entra Gianbattista Vico con la fotografia

Garry Winogrand, nato nel Bronx nel gennaio del1928 e morto a soli 56 anni a Tijuana, città appena al di là del confine che separa San Diego dal Messico, è stato considerato dai critici il paradigma della ‘street photography’, una

Pubblicato in Articoli, Fotosofia Taggato con:

La fotografia, la ‘cadrega’ e Ungaretti

Che il termine fotografia derivi dal greco e significhi ‘scrivere con la luce’ ormai, con tutti i corsi base che ci sono in giro, lo sanno anche i muri. Ma se scaviamo un po’ più a fondo ne vedremo delle

Pubblicato in Fotosofia Taggato con: