Marco, Alberto e Paolo diaconi per l’unità pastorale «Santa Maria degli Angeli»

Stampa articolo Stampa articolo

La Messa di ordinazione, presieduta dal vescovo Massimo, è domenica alle ore 18 in Cattedrale. Diretta tv e social

“Gesù, fissatolo, lo amò”: il versetto evangelico (Marco 10,21) è al centro del poster che annuncia l’ordinazione di tre nuovi diaconi permanenti per il 15 novembre.
E l’immagine, inconfondibile, è quella di Gesù che lava i piedi ai suoi discepoli durante l’ultima cena. Il gesto che insegna a tutti i cristiani il servizio ai fratelli esprime molto bene la chiamata dei diaconi.

“Gesù, fissatolo, lo amò”: il versetto evangelico (Marco 10,21) è al centro del poster che annuncia l’ordinazione di tre nuovi diaconi permanenti per il 15 novembre.
E l’immagine, inconfondibile, è quella di Gesù che lava i piedi ai suoi discepoli durante l’ultima cena. Il gesto che insegna a tutti i cristiani il servizio ai fratelli esprime molto bene la chiamata dei diaconi.

Dopo avere fatto, nel numero scorso, il punto sul diaconato permanente in diocesi con il vicario episcopale don Daniele Moretto, in questa edizione del giornale presentiamo i tre uomini sposati che saranno consacrati dal vescovo Massimo nella Messa che domenica avrà inizio alle ore 18 in Cattedrale, con i posti ovviamente contingentati, e si potrà seguire grazie alla diretta del Centro diocesano Comunicazioni sociali su Teletricolore (canale 10), su YouTube (canale La Libertà Tv) e su Facebook (pagina del settimanale La Libertà). Nella stessa liturgia di ordinazione saranno ammessi all’ordine del diaconato sei nuovi candidati: Mario Attolini, Gianpellegrino Azzolini, Silvio Bertucci, Ivano Bianchi, Ivano Pioppi e Gianluca Togninelli.

Ora concentriamoci sugli ordinandi: si tratta di Marco Catellani, Alberto Conforti e Paolo Reverberi. Segni particolari: appartengono tutti all’unità pastorale “Santa Maria degli Angeli” con sede nella parrocchia di Regina Pacis, a Reggio.

Continua a leggere tutto l’articolo di Edoardo Tincani su La Libertà del 11 novembre 2020

 

Pubblicato in Articoli, Slide, Vita diocesana

Lascia un commento