La Nanoprom Chemicals prima classificata nella categoria “sostenibilità ambientale”

Stampa articolo Stampa articolo

La società Nanoprom Chemicals S.r.l. si posiziona al primo posto della 4° edizione del “Premio Open Innovative PMI”, evento ideato e organizzato da Grant Thornton con l’obbiettivo di premiare le PMI innovative italiane. L’azienda si è distinta nella categoria “Sostenibilità ambientale” per l’ideazione e la realizzazione di mascherine chirurgiche con un impatto nettamente minore rispetto a quelle tradizionali.

Nanoprom Chemicals S.r.l. opera nella ricerca e nell’applicazione industriale dei nano materiali e sviluppa nanotecnologie a servizio di industrie altamente specializzate. Ha sviluppato, per esempio, Polysil, materiale apprezzato per la resistenza e impiegato in vari settori, dalla Formula1, alla industria navale, passando per l’ambito militare. Fa parte delle PMI Innovative da giugno 2018.

“L’azienda è onorata di ricevere questo riconoscimento che testimonia l’impegno assunto per fronteggiare l’emergenza Covid, a partire dalla produzione di mascherine a basso costo quando era un problema trovarle sul mercato, fino all’impegno nella ricerca di soluzioni innovative atte a supportare la comunità nel rallentare la diffusione del contagio – commenta Gian Luca Falleti, CEO di Nanoprom Chemicals – Ultimo, ma non meno importante, l’impegno nella ricerca che è stato portato avanti con un progetto finanziato dalla regione per la progettazione di pellicole adesive con superficie antivirale, che applicate su superficie di uso comune riducono drasticamente la carica virale del virus Sars Covid-19, riducendo in maniera importante la possibilità di diffusione del contagio. Un ringraziamento – conclude Falleti – a tutto lo staff Nanoprom che con impegno e professionalità sul lavoro ha permesso tutto questo, un ringraziamento particolare all’Ing. Luciano Macera ed alla Dott.ssa Luisa Pecorari che hanno supportato l’azienda nella ricerca e sviluppo dei prodotti innovativi”.

Nel corso della premiazione è stata inoltre presentata la 4° edizione del report dell’Osservatorio Open Innovative PMI, realizzato da Grant Thornton in collaborazione con l’Università di Pisa, un’analisi che inquadra l’andamento in continuum delle PMI Innovative italiane e che ha evidenziato l’Emilia-Romagna a quota 57 nuove PMI Innovative iscritte nell’apposito Registro tra il 2019 e il 2020, con il 10,05% di PMI sul totale nazionale. Nella sola Reggio-Emilia sono state 6 le nuove PMI Innovative iscritte.

 

Pubblicato in Articoli, Associazioni

Lascia un commento