Le indulgenze plenarie per i defunti estese a tutto il mese di novembre

Stampa articolo Stampa articolo

L’Ufficio Liturgico diocesano rende nota la comunicazione sotto riguardo le indulgenze plenarie per i defunti.

Il 15 ottobre scorso, con lettera del Vicario Generale, erano state rese note le disposizioni inerenti le celebrazioni presso i cimiteri in occasione della commemorazione dei fedeli defunti. In questa mail troverete il testo del decreto emanato dalla Penitenzieria Apostolica, riguardanti le indulgenze per i fedeli defunti.

Per evitare gli assembramenti nei cimiteri e per agevolare le pie azioni di suffragio per i defunti, la Penitenzieria Apostolica, su speciale mandato del Santo Padre, ha disposto che le indulgenze che usualmente si possono conseguire, a suffragio dei defunti, visitando un cimitero dall’1 all’8 novembre, quest’anno siano prorogare a tutto il mese di novembre: si possono scegliere otto giorni anche disgiunti.
Si poteva ottenere l’indulgenza per i defunti anche visitando una Chiesa il 2 novembre. Quest’anno il giorno potrà essere scelto liberamente dai fedeli, sempre nel mese di novembre, con la recita del “Padre Nostro” e del “Credo”.
È stato anche disposto che anziani e malati e quanti per gravi motivi non possano uscire di casa per le limitazioni imposte, possano ottenere le indulgenze, unendosi spiritualmente agli altri fedeli, dalle loro case, con un momento di preghiera davanti ad una immagine sacra.
Inoltre la Penitenzieria Apostolica esorta tutti i sacerdoti a celebrare, secondo le facoltà speciali per il 2 novembre, le tre messe a suffragio dei defunti.

SCARICA IL TESTO DEL DECRETO INDULGENZE 

Pubblicato in Articoli, Slide, Vita diocesana

Lascia un commento