In edizione critica 727 lettere di Lucrezia Borgia, duchessa

Stampa articolo Stampa articolo

“Essendo desideroso mastro Antonio Sedaiolo da Zenua … esercitare apreso de questa magnifica comunità el magistero et arte sua, et avendone noi per fidedegna ralatione testimonio de la sua vertù, ve lo riccomandiamo volentieri”. Così Lucrezia Borgia, duchessa di Ferrara e quindi di Reggio avendo sposato nel 1501 il duca Alfonso I d’Este, scriveva il 2 agosto 1502 agli Anziani di Reggio, promuovendo l’Arte della seta nella nostra città. La lettera, conservato nell’Archivio di Stato reggiano, è stata pubblicata in edizione critica assieme ad altre 726 missive di Lucrezia dalla studiosa statunitense Diane Ghirardo in un volume di oltre settecento pagine.

Leggi tutto l’articolo di Giuseppe Adriano Rossi su La Libertà del 7 ottobre 2020

 

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura

Lascia un commento