Serata speciale e commovente

Stampa articolo Stampa articolo

Sono tra le (relativamente) poche persone che hanno potuto partecipare di persona alle ordinazioni del 26 settembre in Duomo a Reggio. L’emozione di vedere un amico ricevere l’ordine sacro è stata tanta. La funzione solenne e composta ha davvero aiutato tutti a concentrarsi sui gesti importanti che segnano questo sacramento. Poter condividere, anche se da lontano, con questi giovani uomini un passo così importante, mi ha fatto sentire “Chiesa”, “Comunità di fratelli e sorelle” che credono in una fede che resiste da millenni, ma che sembra ogni giorno sempre più minacciata. È stata davvero una bellissima funzione: curata, raccolta e davvero segno di un mistero che a volte si fatica a comprendere.

Continua a leggere l’articolo di Silvia Conconi nella pagina dei Lettori su La Libertà del 7 ottobre 2020

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura

Lascia un commento