Reggio: in San Francesco la festa del santo d’Assisi

Stampa articolo Stampa articolo

Da La Libertà del 20 settembre 2020

Sarà, quest’anno, l’antica chiesa cittadina di San Francesco ad ospitare domenica 4 ottobre alle ore 18.30 la solenne concelebrazione eucaristica in onore del santo di Assisi, patrono d’Italia. Presiederà la santa Messa il reggiano padre Lorenzo Motti, appena riconfermato per un triennio alla guida dei Cappuccini dell’Emilia-Romagna come ministro provinciale.

La chiesa di San Francesco è intimamente legata ai Francescani che la costruirono nel 1272 su una preesistente dedicata a san Luca; due anni dopo – si legge nella guida di Pirondini – ai religiosi venne donato dall’imperatore Rodolfo II l’attiguo palazzo imperiale – ora sede dei Musei Civici – perché vi aprissero il loro conventi. Rimaneggiata nei secoli XV e XVI, la chiesa fu ricostruita nel primo venticinquennio del secolo XVIII dall’architetto Ferraroni. Nel 1798 i Francescani furono soppressi e la chiesa chiusa. Nel 1856 la chiesa venne ristrutturata da Pietro Marchelli e riaperta al culto l’anno dopo con dedicazione all’Immacolata Concezione e a san Francesco.
Sulla facciata è il mosaico rappresentante san Francesco che riceve le stimmate.
Sempre domenica nella chiesa cittadina dei Frati Minori Cappuccini in via Ferrari Bonini le Messe saranno celebrate alle ore 7.30, 9.30 e 11.30. La festa di san Francesco sarà preceduta nella stessa chiesa nei giorni 1,2 e 3 ottobre alle 18.30 da un triduo di preparazione.

smart

Pubblicato in Articoli, Vita diocesana

Lascia un commento