Si semina in piccoli gruppi

Stampa articolo Stampa articolo

Tra fatiche e limiti nella parrocchia amazzonica

Terza puntata
Carissimi, vogliamo rendervi partecipi del cammino della nostra Diocesi reggiana in terra amazzonica. In questa lettera cercherò di comunicare qualcosa riguardo la vita di Chiesa e le sfide che abbiamo. La parrocchia di Santo Antônio do Içá ha una città (Tabatinga) e diverse comunità lungo il fiume Içá e Solimões/Rio delle Amazzoni, come ho scritto nella prima lettera.

In città abbiamo 6 comunità con una cappella in ognuna di essa, compresa la chiesa centrale, più 2 comunità in via di formazione: dovremo costruire una chiesetta e soprattutto lavorare per dare forma alla coscienza delle persone. La prima impressione delle assemblee cattoliche è che sono comunità piccole, con poche persone che partecipano; prevale in esse una fede di tipo devozionale. Si ritrovano, infatti, per la novena delle “mani insanguinate di Gesù” in una cappella; in un’altra per le orazioni di Nostra Signora del “Perpetuo Socorro” e in un’altra ancora per il Rosario degli uomini: questa sembra la principale attività settimanale delle comunità, assieme alle messe.

Leggi tutto l’articolo di Gabriele Burani su La Libertà del 30 settembre 2020

Pubblicato in Articoli, Slide, Vita diocesana

Lascia un commento