Guastalla, “Le quattro stagioni” di Vivaldi per Musica intorno al Fiume

Stampa articolo Stampa articolo

Domenica 4 ottobre 2020 alle ore 17.00 presso l’ex chiesa di San Francesco in Guastalla si terrà il concerto inserito nella consolidata Stagione Musica intorno al fiume promossa dall’Associazione “Serassi” che avrà come protagonisti l’ensemble Harmonia ludens con la straordinaria partecipazione di Rocco Malagoli come violino solista. L’occasione è propizia anche per ricordare il centenario della nascita (1920-2020) di Mons. Firmino Scaravelli, storico parroco di Pieve di Guastalla per oltre 40 anni.

Il programma avrà inizio con due brani per harmonium e archi (memoria di questa ricorrenza) per poi proseguire con le celebri Quattro Stagioni di Antonio Vivaldi per violino, archi e cembalo. I brani iniziali sono assolute rarità: un’Elevazione di Mons. Savino Bonicelli (1903-1983), musicista della montagna reggiana e allievo del PIMS di Roma e il Te Deum op.28 di Giovanni Sgambati (1841-1914), famoso pianista e compositore romano.

L’ensemble Harmonia ludens è costituita da Primo Iotti (harmonium e cembalo), Sophie Chang e Sofia Bertolini (violini), Laura Garuti (viola) e Matteo Malagoli (violoncello).
Rocco Malagoli inizia gli studi presso l’Istituto Musicale Antonio Tonelli di Carpi e si diploma col massimo dei voti presso l’Istituto Musicale Achille Peri di Reggio Emilia. Si perfeziona al Conservatorio della Svizzera Italiana di Lugano sotto la guida di Massimo Quarta. Ricopre il ruolo di concertino dei primi violini presso il teatro “Verdi” di Trieste. Nel 2001 vince il concorso internazionale di violino di fila presso l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma suonandovi per dodici anni. Attualmente ha scelto la musica da camera e l’insegnamento per la diffusione della musica classica in Italia presso l’Istituto Musicale Achille Peri e all’estero.

Il concerto è reso possibile grazie al sostegno di AIMA (Associazione Italiana Malattia Alzheimer Reggio Emilia), BPER e alcuni membri della Famiglia Scaravelli. Il concerto è in collaborazione con il comune di Guastalla che mette gentilmente a disposizione la chiesa di San Francesco. L’ingresso libero sarà contingentato secondo le normative vigenti in materia di prevenzione sanitaria. Le offerte raccolte saranno destinate ad AIMA Reggio Emilia a sostegno dei progetti rivolti a persone con demenza e loro familiari.

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura

Lascia un commento