Un inno mariano composto da don Ganapini

Stampa articolo Stampa articolo

Gli ex alunni del Seminario di Marola e Reggio, in un incontro che si terrà il 26 settembre per ricordare il compianto don Pietro Ganapini, riproporranno l’esecuzione di un inno composto dal sacerdote a metà degli anni ’50, ripercorrendo il sentiero che dalla chiesa matildica si inerpica verso la sommità del monte Borello dove ancor oggi resiste alle intemperie del tempo una granitica maestà in sasso dedicata alla Madonna.
L’incontro degli ex alunni del Seminario di Marola e Reggio avrà quest’anno il suo iniziale punto di ritrovo, per ragioni logistiche ed organizzative, presso la chiesa di Leguigno il 26 settembre alle ore 10.30, con santa Messa e successivo pranzo in loco, per concludersi nel pomeriggio presso il seminario e l’abbazia matildica di Marola da dove partirà una camminata lungo i sentieri del bosco che conducono al monte Borello.
Percorrendo i sentieri si potranno vedere i lavori in corso a cura dell’Associazione Amici del Castagneto Matildico di Marola, intesi a salvare dal degrado e a valorizzare il bosco di Marola che è nei ricordi di tantissime persone.

Continua a leggere il testo a cura di Carlo Ferrari nella sezione “Lettori” de La Libertà del 23 settembre 2020

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura

Lascia un commento