Il Vescovo scrive ai fedeli di sei parrocchie del Centro Storico

Stampa articolo Stampa articolo

Pubblichiamo la lettera che il vescovo Massimo ha inviato ai fedeli di sei parrocchie del Centro Storico: parrocchie della Cattedrale, di Sant’Agostiono, Santo Stefano, San Zenone, Santa Teresa e San Prospero

 

Carissimi, 

le dieci parrocchie del Centro storico della nostra città, nella storia religiosa di Reggio Emilia hanno avuto una loro peculiare fisionomia e hanno portato frutti di bene nella crescita cristiana delle persone.

Oggi però dobbiamo tenere presenti i notevoli cambiamenti che stiamo vivendo in particolare nelle realtà parrocchiali più piccole. Nel centro storico da una parte abitano sempre meno persone, e dall’altra, per motivi di studio e di lavoro, convergono ogni giorno tanti uomini e donne, ragazzi, giovani e adulti.

Nei mesi scorsi mi sono confrontato con il mio Consiglio Episcopale e con il Consiglio presbiterale diocesano; ho incontrato, lo scorso 26 giugno, il Parroco, il Vicario parrocchiale e i Consigli pastorali delle comunità coinvolte.

Come ho annunciato Martedì 8 Settembre nella Basilica della Ghiara in occasione dell’apertura dell’anno pastorale, sono perciò giunto alla decisione di concretizzare il progetto di fusione delle parrocchie del centro storico di Reggio Emilia.

Nei prossimi giorni darò concretezza al progetto, firmando i decreti di fusione della parrocchie della Cattedrale, di Sant’Agostino, Santo Stefano, San Zenone, Santa Teresa e San Prospero; in essi saranno contenute la data di entrata in vigore degli stessi e la  denominazione della nuova Parrocchia.  

Mi preme sottolineare che, come ho ribadito più volte, nessuna parrocchia perderà la sua identità, garantita dalla fede e dal desiderio dei rispettivi parrocchiani a collaborare in forma costruttiva con coloro che saranno chiamati a guidare la nuova comunità.  

Sarà cura del parroco, dei sacerdoti, dei diaconi e dei loro collaboratori, valorizzare, nelle debite forme pastorali, le esigenze e le richieste dei fedeli ed esprimere, in tutti i modi possibili, la materna vicinanza della Chiesa. 

Chiedo che si dia lettura di questa mia lettera nelle celebrazioni festive di Domenica 13 Settembre 2020

Vi benedico di cuore, affidando il vostro cammino alla Beata Vergine Maria Assunta in cielo, ai Santi Prospero, Crisanto e Daria e ai Patroni delle vostre comunità.  

 

+ Massimo

Reggio Emilia 8 Settembre 2020

Festa della Natività di Maria

 

Pubblicato in Articoli, Slide, Vita diocesana

Lascia un commento