Si salvi chi può!

Stampa articolo Stampa articolo

Al rientro da una vacanza seppur breve, è importante fare una verifica dello stato di salute delle nostre piante. Se i vasi fioriti non hanno subìto grossi danni, il problema è facilmente affrontabile. Se, invece, le foglie sono ingiallite e non mostrano grandiosi segni di vita, allora è giunto il momento di intervenire con decisione. Non sempre, infatti, l’unica insidia è rappresentata dai parassiti; spesso anche una cattiva gestione irrigua può determinare stati di sofferenza e arrestare la crescita. I diversi esemplari presenti in casa (ma anche sul balcone) manifestano ognuno in maniera differente il loro star bene… pertanto gli interventi per ravvivare un vaso secco/appassito andranno diversificati in base allo stato in cui la pianta si trova.

Trovi l’articolo completo a cura di Stefano Pagano su La Libertà del 9 settembre 2020

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura

Lascia un commento