Messa in ricordo degli ospiti dell’Istituto Parisetti

Stampa articolo Stampa articolo

Oggi, 11 settembre, don Vasco Rosselli e mons. Pietro Iotti hanno celebrato una Santa Messa in ricordo degli ospiti dell’Istituto Omozzoli Parisetti deceduti quest’anno

Oggi, 11 settembre, memoria di San Venerio – particolarmente venerato nelle diocesi di Reggio Emilia-Guastalla e La Spezia – è stata celebrata in Cattedrale da don Vasco Rosselli una Santa Messa in ricordo degli ospiti dell’Istituto Omozzoli Parisetti deceduti quest’anno. Ha concelebrato mons. Pietro Iotti, vice decano del clero reggiano.
Nell’omelia don Rosselli – che cura l’assistenza spirituale agli ospiti della benemerita istituzione cittadina -, commentando il brano evangelico ha messo in guarda dai “cristiani ciechi e sapientoni” che vogliono farsi guida degli altri e citano il Vangelo secondo la propria convenienza. Inoltre – a proposito della correzione fraterna – ha raccomandato di fare attenzione, prima di evidenziare la pagliuzza nell’occhio del fratello, alla trave che offusca il proprio.

Nella preghiera dei fedeli sono stati ricordati i nomi degli ospiti defunti e le vittime dell’attentato alle torri gemelle di New York, di cui ricorre il 19° anniversario.
La liturgia eucaristica è stata promossa per iniziativa dell’Associazione Amici dell’Omozzoli Parisetti, presieduta da Ennio Ferrarini, che ha come obiettivo la valorizzazione del patrimonio culturale e artistico dell’Istituto che affonda le sue origini nei secoli XIII e XIV e la cui storia è stata accuratamente ripercorso da Laura Artioli in un solido e esauriente volume. Agli Amici dell’Omozzoli Parisetti è stato consegnato nel giugno scorso il premio “Pro Civitate” istituito dal Lions Club Albinea “Ludovico Ariosto”.

gar

Pubblicato in Articoli, Vita diocesana

Lascia un commento