Ecologia basata su scelte d’amore

Stampa articolo Stampa articolo

L’omelia di don Giovanni Ruozi e il «Giubileo della terra»

“Giubileo della terra”, ovvero un tempo sacro per ricordare, ritornare, riposare, riparare e rallegrarsi. È questo – a partire dal versetto del Levitico “Dichiarerete santo il cinquantesimo anno e proclamerete la liberazione nel paese per tutti i suoi abitanti. Sarà per voi un giubileo” (Lv 25,10) – il concetto cardine che fa da guida al Messaggio di Papa Francesco per la VI Giornata mondiale di preghiera per il Creato, che si celebrava il 1° settembre; un richiamo al 50° anniversario, che cade nel 2020, del Giorno della Terra e che riprende il tema, “Giubileo della terra”, scelto dalle Chiese cristiane per il Tempo del Creato, un periodo, dal 1° settembre al 4 ottobre, in cui impegnarsi in modo speciale nella preghiera e nell’azione per la salvaguardia della casa comune.

Queste parole sono state citate a Castelnovo ne’ Monti, nella chiesa della Risurrezione, nel dopocena di martedì 1 settembre, durante la veglia diocesana organizzata nella 15a Giornata nazionale per la custodia del creato, sul tema “Vivere in questo mondo con sobrietà, con giustizia e con pietà.
Per nuovi stili di vita (Tt 2,12)”, presieduta dal parroco don Giovanni Ruozi con l’assistenza del diacono Giuseppe Piacentini.

Continua a leggere tutto l’articolo di Edoardo Tincani su La Libertà del 9 settembre 2020

Pubblicato in Articoli, Slide, Vita diocesana

Lascia un commento