Ripartire è un po’ come rinascere

Stampa articolo Stampa articolo

L’esperienza del centro estivo alla scuola dell’infanzia Sacro Cuore di Reggio

Dopo tanti mesi di disorientamento, di chiusura e di preoccupazione per un futuro incerto e per tanti aspetti un “non-futuro”, riaprire la nostra scuola per il centro estivo “Paola Frassinetti” è stato come una rinascita. Ha avuto il sapore buono della caramella preferita che pensavi di non poter più gustare, dell’abbraccio tenero e forte di un bimbo o di una bimba che ti salutano ogni mattina, di un progetto “caro”, lasciato a metà, pensato con attenzione e competenza, di un “ci vediamo lunedì”, arrivederci sospeso e a lungo desiderato…

Dire che ricominciare sia stato facile è una bugia grande come le nostre paure di non farcela,di contagiarci e di contagiare, di disattendere le eventuali aspettative delle famiglie. La consapevolezza e la testardaggine, però, di dare ai nostri bimbi una nuova possibilità di relazione coi pari e un po’ di sollievo alle famiglie, “provate” da un lockdown apparentemente infinito, ci hanno aiutato a superare le incertezze e a mettere in opera tutte le nostre energie, con la testa e col cuore, nella convinzione di operare nel giusto. Così abbiamo potuto accogliere una cinquantina di bambini che ogni mattina, varcando il cancello dopo accurato triage, hanno riportato in vita la scuola, riempiendola di voci di bimbi, canzoni, laboratori, pranzi all’aperto e profumi buoni (non per ultimo quello del caffè delle insegnanti).

Leggi tutto l’articolo a cura della Comunità educativa della scuola Sacro Cuore di Reggio Emilia su La Libertà del 26 agosto 2020

30

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura

Lascia un commento