Festa della Croce verde di Villa Minozzo: si premia chi ha lavorato in prima linea

Stampa articolo Stampa articolo

Sabato 22 agosto, in piazza del volontariato, si terrà una manifestazione della pubblica assistenza. Un attestato di riconoscenza verrà consegnato a chi è stato particolarmente impegnato durante l’emergenza coronavirus. Sarà inaugurata una nuova automedica. I saluti del presidente e l’intervento del sindaco

“Sono onorato, in qualità di primo cittadino, di consegnare un attestato di riconoscenza e gratitudine a tutte le persone e organizzazioni villaminozzesi che sono state impegnate in prima linea, nella fase di emergenza, nell’estenuante lotta contro il coronavirus e che ancora oggi stanno operando con la massima attenzione e professionalità per contribuire a tenere sotto controllo l’epidemia”: così Elio Ivo Sassi annuncia la cerimonia che avverrà sabato prossimo (22 agosto), nell’ambito della ventitreesima edizione della festa della Croce verde, indetta dal sodalizio e patrocinata dal Comune.

La manifestazione avrà inizio alle 16.30, con ritrovo in piazza del volontariato, di fronte alla sede della pubblica assistenza.
Dopo i saluti del presidente, Renato Montelli, sono previsti gli interventi da parte del sindaco Sassi e delle altre autorità presenti. Avverrà poi il momento della consegna ufficiale dei riconoscimenti, che andranno alla casa protetta per anziani, ai servizi sociali e domiciliari comunali, ai medici di base del territorio, al servizio di continuità assistenziale, al comando della stazione dei carabinieri, alla polizia locale dell’Unione montana e alla stessa Croce verde.

Seguirà, alle 17.30, l’inaugurazione della nuova automedica, Villa 18, una Skoda Kodiaq 4×4, acquistata grazie alla fattiva opera dei volontari della pubblica assistenza e dai contributi economici di due aziende emiliane e della Fondazione Pietro Manodori.
Alla manifestazione, che sarà accompagnata dalle note musicali del locale corpo bandistico, si potrà partecipare con prenotazione al numero telefonico 0522 801449, anche per facilitare l’adozione di tutte le misure igieniche e sanitarie necessarie per il contenimento del Covid-19, come la misurazione della temperatura corporea, l’obbligo di indossare la mascherina e il distanziamento interpersonale di almeno un metro.

Pubblicato in Articoli, Associazioni

Lascia un commento