La Pieve di Paullo luogo del cuore del FAI

Stampa articolo Stampa articolo

L’inserimento della Pieve millenaria di Paullo (Casina) tra i luogi del cuore FAI è stato presentato nell’ambito delle iniziative pensate per recuperare le Giornate di Primavera, annullate a causa del Covid-19. Queste “Giornate all’aperto” si sono tenute in più di 150 località del nostro Paese, e Paullo con la sua Pieve è entrata così nelle vetrine d’Italia. La presentazione è avvenuta il 28 giugno con l’intervento della responsabille della delegazione FAI di Reggio Emilia, l’architetto Roberta Grassi, che ha sottolineato che il FAI, per superare la fase acuta dell’emergenza e ripartire, ha scelto anche l’Appennino reggiano, tra architettura, storia e un territorio da valorizzare. Hanno portato il loro saluto il parroco don Carlo Castellini per l’unità pastorale “Madonna del Carrobbio”, ed il sindaco di Casina Stefano Costi, che ha detto di essere onorato del fatto che il FAI abbia scelto il nostro territorio e la nostra Pieve di Paullo che lo valorizza. 

Continua a leggere l’articolo di Domenico Amidati nella pagina della Montagna su La Libertà del 27 luglio 2020

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura

Lascia un commento