Covid-19: incontri virtuali e degustazioni reali per il rilancio del lambrusco

Stampa articolo Stampa articolo

Il nuovo progetto della Camera di commercio a supporto del comparto wine. Adesioni entro il 7 agosto

Il lambrusco non si arrende al distanziamento sociale e alle difficoltà di spostamento delle persone a livello internazionale e gioca la carta delle degustazioni a distanza per rafforzare le proprie posizioni sui mercati europei.

È questo il senso del nuovo progetto messo in campo dalla Camera di Commercio di Reggio Emilia, che lancia nuove modalità di promozione degli scambi commerciali tra cantine produttrici e potenziali acquirenti esteri con il ricorso a B2B virtuali nell’ambito dei quali saranno possibili, come si diceva, le tradizionali degustazioni reali.

“Il distanziamento sociale imposto dalla situazione contingente – sottolinea il presidente della Camera di Commercio, Stefano Landi – ha visto l’annullamento anche di appuntamenti considerati imprescindibili, come Vinitaly e Prowine, ed ha imposto anche per il settore del wine, dove l’assaggio è protagonista, lo spostamento on line delle attività di incoming tradizionali a favore di B2B telematici”. “In continuità con le azioni già in essere a sostegno del settore vitivinicolo per sostenere le imprese nella ripartenza post Covid-19 – prosegue Landi – abbiamo dunque pensato di associare, a questi incontri virtuali, anche le tradizionali degustazioni, con uno sforzo organizzativo molto significativo per far pervenire a tutti i buyer esteri che parteciperanno agli incontri due bottiglie rappresentative della produzione di ciascuna cantina che aderirà al progetto”.

Le cantine del territorio hanno tempo fino al 7 di agosto per aderire all’iniziativa, che è completamente gratuita. Il format utilizzato è “speedtasting® digitale” della Società Michèle Shah srl.

Durante i B2B telematici, che dureranno due giornate e si svolgeranno a fine ottobre, ciascuna impresa si presenterà, secondo un’agenda prestabilita, a tutti i buyer esteri collegati dalle proprie sedi e li guiderà nella degustazione delle due etichette ricevute in precedenza.

I buyer esteri, poi, potranno chiedere un incontro di approfondimento one-to-one alle singole imprese, che avranno così l’opportunità di condurli in un viaggio virtuale alla scoperta dell’azienda.

In prossimità dell’iniziativa, infine, la Camera di Commercio organizzerà un workshop propedeutico per presentare alle cantine i buyer partecipanti, fornire una panoramica sui mercati e le tendenze generali del settore e dare indicazioni operative per la gestione dell’evento e per un’efficace comunicazione con i potenziali clienti.

L’attività è realizzata in collaborazione con la Camera di Commercio di Modena ed i Consorzi di Tutela del Lambrusco di Modena e di Reggio Emilia.

Per informazioni: Promos Italia Scrl, Francesca Calzavara/Franco L. Di Marzio – tel. 059 208532/359 – modena@promositalia.camcom.it

 

Pubblicato in Articoli, Associazioni

Lascia un commento