Teatro Sociale Gualtieri: con Celeste Cobalto, si torna dal vivo

Stampa articolo Stampa articolo

Dall’11 luglio al 20 agosto a Gualtieri comincia Celeste cobalto, la nuova stagione estiva del Teatro Sociale.

Dopo questo periodo di rallentamento forzato che ha sparigliato le carte costringendo ad una revisione obbligata di tutto il programma, l’Associazione Teatro Sociale di Gualtieri ha ripreso le attività per organizzare e proporre al proprio pubblico una nuova programmazione. Serate di teatro, concerti dal mondo, appuntamenti musicali di Fuoriuscite!: tutti i giovedì e i sabati, da luglio ad agosto.

Riccardo Paterlini – presidente dell’Associazione Teatro Sociale di Gualtieri – nel presentare il programma spiega: “Sarà una stagione di appuntamenti all’aperto, perché il teatro non è ancora pronto per accoglierci: in questo momento sono ancora in corso ii lavori del cantiere di ristrutturazione. Ma anche quando saranno finiti i lavori, con le attuali disposizioni potremo ospitare pochi spettatori ogni volta. Dunque non rientreremo in teatro, non subito perlomeno.
Abbiamo lavorato per proporre un programma particolare, immaginando scenari differenti per gli spettacoli. Faremo base in piazza Bentivoglio, sfollati come dopo il sisma del 2012 ma vicini al teatro, nel centro del paese; ma andremo anche a scoprire spazi nuovi, porteremo teatro nei quartieri residenziali, in mezzo alle zone industriali, in aperta campagna, alla ricerca di luoghi che possano risuonare con gli spettacoli”.

Ci saranno gli appuntamenti di Terreni fertili festival, ci saranno i Concerti dal mondo, ci saranno altre incursioni nel paesaggio con gli eventi gratuiti di Fuoriuscite! in collaborazione con Gualtieri Pro Loco.
La stagione teatrale del Teatro Sociale di Gualtieri nasce in collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Gualtieri.

La programmazione inizierà sabato 11 luglio e domenica 12 luglio con Lapsus urbano. Il primo giorno possibile il nuovo spettacolo della compagnia Kepler-452 che andrà in scena tra i quartieri residenziali di Gualtieri e Santa Vittoria.

Giovedì 16 luglio approderà sul palco di Piazza Bentivoglio il duo RezzaMastrella, punto di riferimento per il teatro italiano ed espressione di un’alchimia artistica che ha prodotto negli anni spettacoli assolutamente innovativi dal punto di vista del linguaggio teatrale. In scena Pitecus, spettacolo realizzato nel 1995 e diventato un memorabile cavallo di battaglia della compagnia. Il primo appuntamento di Fuoriuscite! (Palazzo Greppi, Santa Vittoria) si terrà sabato 18 luglio, con il quartetto Mescarìa, viaggio nelle tradizioni musicali del Sud Italia.
Proseguirà la programmazione teatrale giovedì 23 luglio con Pojana e i suoi fratelli, nuovissimo spettacolo di Andrea Pennacchi, attore e drammaturgo veneto, noto per la sua partecipazione al programma televisivo Propaganda Live. Lo spettacolo si svolgerà tra i capannoni del quartiere industriale che si trova di fronte alla ex-discoteca Exodus-Tempo Rock.
Ad aprire i concerti dal mondo in Piazza Bentivoglio sabato 25 luglio sarà Aeham Ahmad, pianista siriano, rifugiato politico in Germania, con alle spalle una storia difficile, segnata dall’orrore della guerra e iniziata a Yarmouk, campo profughi palestinese alla periferia di Damasco.
Giovedì 30 luglio il palco di Piazza Bentivoglio accoglierà Ascanio Celestini con Radio Clandestina spettacolo che riflette sulla storia e sulla memoria a partire da uno degli episodi più tragici dell’occupazione nazista in Italia, l’eccidio delle Fosse Ardeatine.
Sabato 1 agosto proseguirà la programmazione di concerti dal mondo in Piazza Bentivoglio con Romarabeat, ensemble in quintetto che unisce assieme le sonorità musicali arabe provenienti dal Maghreb con quelle della tradizione Rom.
Con il secondo appuntamento di Fuoriuscite!, valzer, polke, mazurke, tanghi e serenate risuoneranno giovedì 6 agosto con lo spettacolo da ballo di Osteria del Mandolino presso il Circolo ANSPI A.Ligabue a Pieve Saliceto di Gualtieri: musica da ascoltare, sulla quale si potrà anche danzare.
Sabato 8 agosto, Roberto Latini, Premio Ubu 2017 come miglior attore, torna a Gualtieri con lo spettacolo La delicatezza del poco e del niente, in un luogo che pochi conoscono. Saremo nel suggestivo scenario della Casella Bianca, tra Gualtieri e Santa Vittoria, crocevia di canali, ponti e strade bianche. L’attore e regista ripercorrerà, in un susseguirsi di letture, alcune delle composizioni più intense della poetessa Mariangela Gualtieri.
Giovedì 13 agosto in Piazza Bentivoglio arriverà Eleonora Danco che firma e interpreta dEVERSIVO, un atto unico sul teatro e su Roma. dEVERSIVO ci restituisce una Roma sgretolata e luminosa, come fosse un disegno, un miraggio nel quale, come in un film, i personaggi si muovono senza toccare terra. Sono apparizioni nevrotiche, sono diari di bordo.
Sabato 15 agosto la stagione concerti porterà in Piazza Bentivoglio l’energia musicale di Lucia De Carvalho in trio. Origini angolane, infanzia portoghese e adolescenza francese: una storia e una musica meticcia dove le radici africane si mescolano con i ritmi brasiliani e portoghesi, il reggae, il funk e il pop.
Il terzo appuntamento di Fuoriuscite! previsto per giovedì 20 agosto (Via Cesare Battisti, Gualtieri) sarà con Duo Baguette che accompagnerà il pubblico in una sonorizzazione live del film muto L’Uomo con la macchina da presa di Dziga Vertov (1929).
Da venerdì 28 a domenica 30 agosto, Gualtieri tornerà ad animarsi di giovani provenienti da tutta Italia in occasione delle finali della settima Direction Under 30, contest dedicato alla scena teatrale nazionale under30.
Per le informazioni dettagliate relative alla rassegna: www.teatrosocialegualtieri.it

Celeste cobalto è il titolo della Stagione 2020 del Teatro Sociale di Gualtieri.
Come si può leggere dalla pagina di presentazione presente sul sito web, « All’origine del titolo c’è una foto di Gian Luca Torelli, un nostro amico da sempre, dall’inizio possiamo ben dire. Nel giugno appena trascorso, celebrando in qualche modo la fine della quarantena, Gian Luca è uscito su Piazza Bentivoglio e ha scattato una foto al cielo (Il cielo di Gualtieri il 21 giugno 2020 ore 12:17). Ha incorniciato un colore puro e poi l’ha intitolato “celeste cobalto”.
Una foto non foto. Un’azione artistica patafisica nella sua semplicità, che invita a ripartire da un grado zero delle cose, per rinnovare l’immaginario: dalla bellezza di un cielo estivo svuotata da ogni retorica, dalla bellezza di un colore primario puro.
Abbiamo sentito che tutto questo risuonava con quello che stavamo facendo nel riprogrammare la stagione 2020. L’idea della riscoperta del “fuori”, dopo tanto “dentro” vissuto tra i muri delle nostre case. Per riscoprire il cielo, per riscoprire i luoghi che ci circondano, dove viviamo la nostra vita di tutti i giorni: luoghi che essendoci stati negati dall’epidemia per tanto tempo, ora sentiamo preziosi. In più, proprio perché stavamo pensando ad “una programmazione a cielo aperto” con eventi che attraverseranno piazze e campagne, quartieri residenziali e canali di bonifica, sino addirittura ai quartieri industriali, ci sembrava saggio accaparrarsi il cielo come nume tutelare.
Celeste cobalto dunque per questo 2020, con l’augurio che di qui in avanti gli orizzonti si facciano sereni per noi tutti» .

Le serate di Fuoriscite saranno ad ingresso gratuito come sempre.
Per le altre serate l’Associazione Teatro Sociale di Gualtieri ha pensato invece ad una novità assoluta: il biglietto responsabile. “Se volete scoprire esattamente di cosa si tratta vi invitiamo a visitare il nostro sito” afferma Davide Davoli del Teatro di Gualtieri, e ancora “qui basti dire che abbiamo studiato questo tipo di biglietto per tenere coesa la comunità che ruota attorno al Teatro Sociale di Gualtieri in questo tempo difficile. Il biglietto responsabile consentirà a tutti di partecipare, indipendentemente dalle condizioni economiche di ciascuno; al tempo stesso speriamo consenta al Teatro Sociale di sopravvivere in un momento difficilissimo per la cultura e per lo spettacolo dal vivo in particolare”.

Per info e prenotazioni 329 1356183 (lun-ven, ore 18-20) oppure alla pagina: www.teatrosocialegualtieri.it/biglietteria

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura

Lascia un commento