Donna, laica e missionaria

Stampa articolo Stampa articolo

Due testi colmi di gratitudine in memoria di Antonina Neri

Giovedì 18 giugno nella chiesa di Sant’Agostino, in città, si è tenuta la Messa di suffragio ricordando la missionaria di origini reggiane Antonina Neri, morta lo scorso 3 giugno 2020 in Brasile a causa della pandemia da Covid-19. Antonina era partita in nave per la missione in Bahia nel lontano 1966 insieme con l’amica Lea Salsi e altri. Qui è rimasta a svolgere il servizio missione per 54 anni, tanto che si considerava una del posto. Più volte ha manifestato la sua volontà di morire in quella terra: e così è stato!

Continua a leggere l’articolo a cura del Centro Missionario Diocesano su La Libertà del 1°luglio 2020

 

La nostra amicizia è iniziata con le nostre foto inviate per e-mail dal Centro missionario; ci saremmo riconosciute così in aeroporto al mio arrivo, nel novembre 2015. Sei stata te l’inizio della mia missione, il volto amico che mi ha accolta e che non ha smesso mai di farlo in questi anni qui in Bahia.
Una persona determinata, sicura delle sue scelte, senza peli sulla língua e con un cuore immenso; non volerti bene era impossibile.
Sei stata il mio punto di riferimento sempre e ci tengo a ricordarti con queste righe, probabilmente per cercare di abituarmi all’idea di non poter abbracciarti più.

Leggi tutto l’articolo di Vanessa Leccese su La Libertà del 1°luglio 2020

Pubblicato in Articoli, Vita diocesana

Lascia un commento