Chiuso il call center di «iovadoamessa»

Stampa articolo Stampa articolo

Ora prenotazione solo online o telefonando in parrocchia

Per il servizio “Iovadoamessa”, che accompagna il ritorno alle celebrazioni eucaristiche con il popolo dal 18 maggio, inizia ora una nuova fase. Nel primo mese di Messe con il popolo le celebrazioni sono avvenute, inizialmente, solo nelle chiese più capienti di ogni unità pastorale e poi, un po’ alla volta, tante chiese hanno ripreso le liturgie. Si è passati dalle 82 chiese aperte il 24 e 25 maggio alle 199 nelle quali sono state celebrate messe il 27 e 28 giugno.
è bene ricordare che il servizio di prenotazione è stato offerto dalla Diocesi come possibilità per garantire celebrazioni sicure e ordinate e garantire a tutti un posto in chiesa. Non tutte le unità pastorali hanno però ritenuto necessario avvalersi di questa opportunità e non appena l’afflusso in chiesa si stabilizza sulla capienza dell’edificio, il servizio di prenotazione può essere sospeso.

Continua a leggere l’articolo di Emanuele Borghi su La Libertà del 1 luglio 2020

Pubblicato in Articoli, Slide, Vita diocesana

Lascia un commento