Europa: norme «Covid» e diritti religiosi

Stampa articolo Stampa articolo

Pubblichiamo una pagina a cura dell’Unione Giuristi Cattolici Italiani di Reggio Emilia sul tema della legislazione “Covid” in Europa e dei diritti religiosi. Si tratta di otto abstracts (sintesi) di articoli, le cui versioni integrali sono disponibili sul sito www.ugcre.it.

Inghilterra

La Gran Bretagna ha affrontato con un ritardo di 15 giorni rispetto all’Italia l’emergenza derivante dall’epidemia di Covid-19.
Seppur in data 12 marzo lo stesso primo ministro abbia ammesso che l’epidemia era senza precedenti, solo in data 16 marzo ha raccomandato lo stop a qualunque contatto sociale non essenziale e il lavoro a distanza. Il lockdown è divenuto generale in data 23 marzo.
La Conferenza episcopale di Inghilterra ha concordato la sospensione di tutte le liturgie pubbliche dal 23 marzo. Le Messe sono state trasmesse via streaming, sono stati sospesi o posticipati i battesimi, le prime comunioni, le cresime e i matrimoni; i funerali sono stati celebrati con i parenti stretti del defunto.

Continua a leggere tutto l’articolo di Maria Luigia Marceddu e i tutti gli altri contributi sulla pagina a cura dei Giuristi Cattolici Italiani di Reggio Emilia

 

 

Pubblicato in Articoli, Slide, Società & Cultura

Lascia un commento