Libertà dell’uomo e amore di Dio nella cultura corrente

Stampa articolo Stampa articolo

L’ultimo volume pubblicato dal cardinale Ruini, “Un’altra libertà”, è tecnicamente singolare: apparentemente è un dialogo tra il cardinale e il senatore Gaetano Quagliarello, in realtà è l’unione organica di una serie di idee, osservazioni, giudizi formulati in varie sedi ed occasioni dai due interlocutori ed oggi ricomposti ed ampliati in modo da costituire un’analisi sull’uomo contemporaneo, sulla sua cultura e sui grandi dilemmi della società.

Parte dal problema della libertà, con un giudizio drammaticamente riassunto nella presentazione dell’opera sul retro della copertina: “Avanza la dittatura dei ‘nuovi diritti’ che, in nome di un’idea di libertà individuale senza limiti né confini, finisce per compromettere i diritti dei più deboli e i fondamenti della nostra civiltà. Ma davvero la libertà dell’uomo consiste nel trasformare ogni desiderio in diritto esigibile per andare oltre se stesso? Oppure esiste un’altra libertà che si nutre della verità naturale e del rapporto con gli altri?”.

Continua a leggere tutto l’articolo di Zeno Davoli su La Libertà del 17 giugno 2020

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura

Lascia un commento