Liberazione delle donne?

Stampa articolo Stampa articolo

Con meno enfasi del previsto, a causa del doloroso momento mondiale, si è ricordato il 60° anno dall’utilizzo della pillola contraccettiva.
Il 10 maggio 1960 nelle farmacie americane, approvata dalla Fda, arrivava “la pillola” che influiva anche sulla società, sui costumi sociali, sulle scelte morali, relazionali e, non ultimo, sul corpo delle donne. I movimenti femministi del Sessantotto ne approfittarono subito e ne fecero una “bandiera di libertà”.
La pillola contraccettiva arrivò in Europa nel 1961, fu autorizzata in Italia nel ’67 per fini terapeutici ma accessibile di fatto solo nel 1976 quando il Ministero della Sanità abrogò le norme che vietavano la vendita della pillola anticoncezionale.

Leggi tutto l’articolo di Gabriele Soliani su La Libertà del 3 giugno 2020

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura

Lascia un commento