La sussidiarietà anche in tempi di crisi

Stampa articolo Stampa articolo

di e con Damiano Caravello
(editing Luca Tortato)

Cos’è la sussidiarietà?
E’ uno dei cinque principi fondamentali della DSC
E’ il principio sul quale si basa, o dovrebbe basarsi, il nostro sistema istituzionale e la società nella quale viviamo.
E’ composta da due facce che fanno parte della stessa medaglia: la sussidiarietà verticale e la sussidiarietà orizzontale.
Con più precisione la Dottrina Sociale della Chiesa ci dice che “in base a tale principio, tutte le società di ordine superiore, devono porsi in atteggiamento di aiuto (subsidium) quindi di sostegno, promozione e sviluppo rispetto alle minori”.
Ciò vale sia per le componenti della sussidiarietà verticale che per la sussidiarietà verticale nei confronti della sussidiarietà orizzontale
Nessuna delle dimensioni superiori deve prevalere su una minore.
Cosa succederebbe se non ci fosse il principio di sussidiarietà?
Potremmo far parte di un “gioco” perfetto dove però ogni persona è ridotta ad un mattoncino e quindi gli sarebbe impedito di creare il bene comune.
Quali sono le conseguenze di una mancata sussidiarietà?
Se un organo maggiore si impone nei confronti di un organo minore con un sistema rigido di regole ferree (crea burocrazia), inevitabilmente chi sta in un organo minore si deresponsabilizza
La sussidiarietà è il principio che permette alle persone e alla società di essere responsabili della propria storia e quindi protagonisti

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura

Lascia un commento