Confedilizia Reggio Emilia: riparte l’edilizia, ripartiamo dalle facciate con il bonus 90%

Stampa articolo Stampa articolo

La Legge di Bilancio 2020 consente una detrazione d’imposta pari al 90% delle spese sostenute perinterventi finalizzati al recupero o restauro della facciata esterna degli edifici esistenti ubicati in zona A o B.

Quali interventi fruiscono della detrazione? Gli interventi finalizzati al recupero o restauro della facciata esterna esclusivamente sulle strutture opache della facciata, su balconi o su ornamenti e fregi di edifici esistenti o di unità immobiliari esistenti di qualsiasi categoria catastale: sono ricompresi anche gli immobili strumentali. Viceversa non danno diritto alla detrazione i lavori effettuati durante la fase di costruzione dell’immobile e quelli che consistono in demolizione e ricostruzione, ivi compresi quelli con la stessa volumetria dell’edificio demolito.

Come fruire della detrazione? Occorre possedere l’immobile in qualità di proprietario, promissario acquirente, nudo proprietario o di titolare di altro diritto reale di godimento (usufrutto, uso, abitazione o superficie), ma anche i conduttori o chi detiene l’immobile in base ad un contratto di locazione finanziaria, o di comodato, regolarmente registrato, ed è in possesso del consenso all’esecuzione dei lavori da parte del proprietario.

A determinate condizioni, anche i familiari e i conviventi di fatto possono fruire della detrazione.

I lavori possono essere eseguiti anche in proprio: in tal caso l’agevolazione sarà limitata alle spese di acquisto dei materiali utilizzati.

La detrazione è riconosciuta per le spese sostenute nel solo periodo d’imposta in corso al 31 dicembre 2020 (anno 2020 per i soggetti solari) e può essere fatta valere sia sull’I.R.P.E.F. che sull’I.R.E.S.

La detrazione viene ripartita in dieci quote annuali di pari importo, a partire dal periodo d’imposta in corso al 31 dicembre 2020 e nei nove periodi successivi e spetta fino a concorrenza dell’imposta lorda.

La presente rappresenta una prima panoramica relativa all’importante bonus facciate; si raccomanda, prima di effettuare qualunque intervento, di verificare attentamente le norme in materia e la citata Circolare 2/E/2020 riportata anche sul sito di Confedilizia, seguendone scrupolosamente le indicazioni onde evitare il diniego del beneficio con correlate sanzioni.

Pubblicato in Articoli, Associazioni

Lascia un commento