Il nome della Rosa

Stampa articolo Stampa articolo

Protagonista di poesie, canzoni, di metafore & proverbi, (spesso citata nei libri dell’Antico Testamento), la Rosa è senz’altro “il fiore” per antonomasia. Simbolo della Vergine e del mese mariano, anche il rosario deve il suo nome a questo fiore. La sua storia millenaria e i suoi molteplici significati rendono questa pianta il fiore ideale per terrazzi, balconi ed esterni in genere. Pare che il suo nome derivi dalla parola sanscrita “vrod” che significa “flessibile”, oppure dal termine celtico “rhood”, che vuol dire “rosso” e che l’isola di Rodi debba il suo nome proprio alla Rosa.
Che si tratti di un giardino, di un orto, di un muro rustico o di un pergolato, questo arbusto appartenente alla famiglia delle Rosacee è in grado di dare colore e luminosità a qualunque ambiente. Sono circa 300 le specie conosciute: a questo elenco dobbiamo aggiungere gli innumerevoli ibridi (Tea & Floribunda) e cultivar commercializzate negli ultimi anni…c’è letteralmente l’imbarazzo della scelta! Molte rose hanno il nome di personaggi celebri: Grace di Monaco, Queen Elisabeth o Rita Levi Montalcini.

Continua a leggere tutto l’articolo di Stefano Pagano nella rubrica “Il giardino dell’Eden” su La Libertà del 13 maggio 2020

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura

Lascia un commento