Un gruppo di aziende di Cavriago donano 5mila mascherine al paese

Stampa articolo Stampa articolo

Un’intera comunità si è mobilitata durante l’emergenza sanitaria. È  proprio il caso di dirlo. Da qualche mese a Cavriago si è attivata una rete solidale straordinaria per far fronte all’esigenza di reperire mascherine, in quel momento pressoché introvabili.

Tutto è partito grazie alla Tessitura Govi, la centenaria azienda tessile di Cavriago. Come spiega la titolare Laura SpaggiariGovi, “dopo un primo choc iniziale dovuto al blocco del lavoro, abbiamo deciso di reinventarci producendo mascherine di cotone, leggere e colorate, da poter lavare e riutilizzare all’infinito. Dopo aver approfondito i vari protocolli, e con il via dell’Istituto Superiore di Sanità, abbiamo preso contatti con il farmacista Giovanni Di Lorenzo, titolare della Farmacia San Terenziano, per mettere a punto al meglio le mascherine per uso civile”. Dal confronto con il dottor Di Lorenzo è nata l’idea di donare oltre 5mila mascherine di cotone ai cavriaghesi, almeno una per famiglia.

“L’iniziativa è nata per creare un circolo virtuoso all’interno del paese – specifica il farmacista Giovanni Di Lorenzo -, con in campo un’azienda tessile locale che produce mascherine di protezione ecologiche da donare alla comunità, delle farmacie, di realtà commerciali e famiglie del territorio. Volevamo compiere un piccolo ma importante gesto di solidarietà a favore di un paese che, nelle difficoltà, ha trovato le risorse per rispondere insieme”.

Così è stata contattata la sindaca Francesca Bedogni che ha deciso di appoggiare da subito l’iniziativa. “Ho apprezzato tantissimo questa idea partita da Laura Spaggiari Govie da Giovanni Di Lorenzo; il Comune ha sposato subito questa proposta mettendosi a disposizione per la distribuzione alle famiglie”.Le mascherine saranno distribuite casa per casa questo weekend, grazie a volontari del Comune e a diverse società sportive del paese. “In realtà – precisa la prima cittadina – saranno tre le mascherine che arriveranno a ogni famiglia: una  mascherina in tessuto e due mascherine monouso fornite dalla Regione. Il tutto corredato da un volantino con diversi consigli pratici per la fase 2 dell’emergenza sanitaria. Sarà un regalo della comunità alla comunità. Grazie di cuore: Cavriago sa essere davvero una realtà straordinaria”.

E siccome la solidarietà è contagiosa, altre realtà locali hanno aderito a questo bellissimo progetto. In questi mesi infatti altri sponsor hanno aderito all’iniziativa per arrivare a questo risultato: fornire una di queste mascherine, belle ed utili, ad ogni famiglia. “Abbiamo presentato l’iniziativa a due importanti realtà del paese, Kemin Cavriago Srl, parte del gruppo americano KeminIndustries, e Cliniche Renovadel dott. Carrafiello – prosegue la Spaggiari Govi– e ci hanno dato la loro immediata adesione con un importante contributo che si affianca a quello delle due farmacie del paese. A questi sponsor si sono aggiunti poi Emil Banca, Credem, due famiglie di agricoltori, Enrico B. Mori e Prospero Marconi, oltre a Bertani & C. Industrie Grafiche”.

Tessitura Govi ha coordinato l’operazione e ha prodotto le mascherine, devolvendo i suoi tessuti di puro cotone: ha consegnato oltre 5mila  mascherine, sanificate a 70 gradi con acqua ossigenata, in busta singola e già pronte all’uso. Sono ipoallergeniche, leggere e gradevoli da usare, lavabili e riutilizzabili. Il cotone naturale, poi, è ecofriendly e 100% riciclabile, quindi totalmente rispettoso per l’ambiente. “I cittadini di Cavriago riceveranno questo piccolo dono simbolico – conclude Laura Spaggiari Govi-, il cui valore cercherà di unirci ulteriormente come comunità”.

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura

Lascia un commento