Nasce TASTO, il menù per aiutare i ristoratori nella Fase 2

Stampa articolo Stampa articolo

Basterà possedere uno smartphone per accedere al menù tramite QRcode e ordinare direttamente dal tavolo o da casa

Abbiamo creato uno strumento digitale per aiutare i ristoratori alla ripartenza dopo l’emergenza Covid: TASTO, un servizio smart in grado di aiutare il mondo dell’Horeca – la distribuzione di un prodotto presso hotel, ristoranti, trattorie, Pizzerie, bar – a rispettare le nuove norme di sicurezza previste per la Fase 2.

Il menù e la carta vini di ristoranti, locali, winebar, enoteche sarà visibile attraverso la scansione di un QRcode o utilizzando la tecnologia NFC sul proprio smartphone o tablet.

Digitalizzando il menù e la carta vini, il gestore potrà fornire al cliente informazioni aggiornate in tempo reale in totale autonomia, risparmiando tempo e denaro, inoltre potrà comunicare con il cliente anche da remoto, il quale potrà scegliere tra le proposte del ristorante anche comodamente da casa.

L’idea di Tasto è nata per facilitare la gestione della cantina di ristoranti, winebar ed enoteche. Il gestore accedendo al servizio può creare la propria lista vini digitale formata da immagini, categorie, e informazioni sui vini. Già ad inizio emergenza chi utilizzava Tasto aveva la possibilità di comunicare ai propri clienti la lista vini tramite link condiviso sui canali social e sulle app di messaggistica mentre all’interno del locale poteva fornire la lista vini tramite QRcode.

Durante l’emergenza TASTO si è sviluppata maggiormente inserendo nel proprio gestionale la possibilità per il ristoratore di comunicare le proprie proposte e al cliente la facoltà di ordinare da casa per l’asporto o di ordinare al tavolo sul proprio smartphone quando i ristoratori potranno riprendere la loro attività a porte aperte, e quindi l’importate risorsa di pagare direttamente online dal proprio dispositivo.
Tasto inoltre sta implementando la possibilità di prenotare online il proprio tavolo direttamente da web, per ottimizzare i tempi di ingresso dei clienti e per evitare assembramenti davanti ai locali in attesa del proprio turno.

Pubblicato in Articoli, Associazioni

Lascia un commento