Dai dipendenti Emil Banca un aiuto alla Caritas di Reggio e all’Antoniano di Bologna

Stampa articolo Stampa articolo

La Bcc emiliana ha raddoppiato le donazioni dei propri collaboratori ed ha consegnato 30 mila euro ai due enti che così avranno risorse per aiutare tante famiglie in difficoltà 

Anche i dipendenti di Emil Banca hanno attivato una raccolta fondi per dare una mano a chi oggi più di altri soffre a causa dell’emergenza Covid, la Banca di Credito Cooperativo emiliana ha raddoppiato la cifra donata dai propri collaboratori e ha consegnato 15 mila alla Caritas reggiana e altri 15 mila euro alla mensa Padre Ernesto dell’Antoniano. I 30 mila euro raccolti garantiranno la distribuzione di pasti gratuiti per le persone in difficoltà e di pacchi famiglia con cibo, pannolini e altri prodotti di prima necessità per chi in questi mesi si sta rivolgendo alle mense sociali. 

La volontà dei dipendenti della Bcc emiliana, dopo che la Banca nelle settimane scorse aveva donato 500 mila euro per potenziare le terapie intensive degli ospedali della Regione, è stata quella di rispondere all’appello di due realtà del territorio impegnate nell’assistenza ai più deboli.

BOLOGNA

Da diversi anni, i dipendenti Emil Banca, all’interno di un progetto di volontariato d’impresa,  prestano servizio alla mensa Padre Ernesto dell’Antoniano di Bologna che ogni giorno distribuisce centinaia di pasti gratuiti alle persone in difficoltà. A seguito dell’emergenza Covid, l’Antoniano ha dovuto chiudere la mensa ma non ha smesso di distribuire cibo a chi ne ha bisogno. Oggi, invece che il pasto in mensa, l’Antoniano distribuisce pacchi alimentari completi di tutto: un primo, un panino, acqua e un frutto. Cose semplici ma fatte con cura. Naturalmente, in questo periodo le richieste sono aumentate e ne vengono distribuiti circa 180 al giorno, molto più di prima. Con i 15 mila euro arrivati da Emil Banca l’Antonino avrà le risorse per la distribuzione di 100 pacchi con generi di prima necessità alle famiglie seguite e 2.000 pasti per gli ospiti della mensa e di due dormitori di Bologna.

REGGIO EMIILIA

Anche la Caritas reggiana è un ente caritatevole da tempo sostenuto, in varie forme, sia da Emil Banca che dai propri collaboratori. In questo periodo di emergenza, l’Istituto diocesano ha messo in campo iniziative particolari a sostegno della popolazione che si trova maggiormente in difficoltà preparando 400 pasti al giorno alla mensa di via Adua, garantendo 120 posti di accoglienza, non solo notturni, e distribuendo ogni settimana 30 pacchi di generi di prima necessità (dal cibo ai pannolini) direttamente a casa delle famiglie.  Con i 15 mila euro di Emil Banca la Caritas garantirà la realizzazione di circa 500 pacchi da distribuire alle famiglie assistite.

 

 

Pubblicato in Articoli, Associazioni

Lascia un commento