La Diocesi ricorda il vescovo benedettino Giovanni Paolo Gibertini

Stampa articolo Stampa articolo

Memorie di monsignor Ghirelli 

“L’esistenza, la lunga esistenza, di monsignor Gibertini è stata uno snodarsi di incontri e di preghiere”: così dice – quasi d’impeto – monsignor Tiziano Ghirelli, segretario del defunto.
Sentiamo, dall’altro capo del telefono, la voce incrinarsi per poi continuare con decisione: “Sono stato testimone, negli anni reggiani di episcopato e anche una volta dimesso – prosegue il prelato – dell’ascolto e dell’accoglienza verso tante persone, sacerdoti e laici. Ha continuato a seguire con attenzione, senza interferire, la chiesa reggiana. Nella comunità benedettina di Parma, dove ha vissuto a lungo dopo il 1998, non è stato una presenza anonima, ma un monaco energico ed arguto che ha vivacizzato quella comunità, nel rispetto peraltro dei voti che lo avevano contraddistinto fin dal 1939. è in forza della sua autorevolezza che, ancora in Diocesi, ha svolto funzioni di Abate visitatore ed è stato spesso consultato nella questioni più rilevanti dell’Ordine”.

Continua a leggere tutto l’articolo su La Libertà dell’8 aprile

Pubblicato in Articoli, Vita diocesana

Lascia un commento