Sentinella quanto manca della notte?

Stampa articolo Stampa articolo

Stiamo vivendo giorni strani, come sospesi in un limbo, isolati dal contesto sociale; abbiamo perso improvvisamente le nostre certezze, la capacità di controllo, di programmare e programmarci. Ha fatto irruzione nella nostra vita qualcosa di inatteso, ma ben definito e minaccioso; si parla di un virus, arrivato dall’oriente, che si trasmette con una velocità che ha colto impreparati governanti e sanitari.
La prima nostra reazione è stata quella che di solito si adotta nei confronti di qualsiasi fenomeno sfuggente e minaccioso: ci siamo chiusi, abbiamo tagliato le relazioni. L’acquisto compulsivo di mascherine, senza conoscerne l’esatta utilità e utilizzo, è l’emblema della nostra paura.

Continua a leggere tutto l’articolo di Carla Agosti su La Libertà dell’1 aprile

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura

Lascia un commento