Senonaltro dona 13 tablet all’AUSL IRCCS di Reggio

Stampa articolo Stampa articolo

SENOnALTRO, insieme all’Associazione “Vittorio Lodini per la Ricerca in Chirurgia”, di cui fa parte, e all’Associazione“Amici del Day Hospital Oncologico di Guastalla”, ha donato 13 tablet allAusl IRCCS di Reggio Emiliaper consentire ai pazienti ricoverati negli Ospedali Covid-19 della Provincia di comunicare con le persone care.

Il tablet diventa così uno strumento per superare il muro della lontananza e ricevere il conforto del contatto visivo dei propri familiari, nonostante l’impossibilità di ricevere visite.

1

“In un momento di grande emergenza sanitaria” – commentaRoberto Piccinini, Coordinatore di SENOnALTRO– “non potevamo restare indifferenti alla notizia di pazienti, spesso anziani, cherimangono dasoli molti giorni negli ospedali per il Coronavirus, senza nemmeno poter vedere i loro cari almeno per un ultimo saluto.

Il nostro intento, condiviso anche con l’Associazione Amici del Day Hospital Oncologico di Guastalla, è quello di alleviare questo momento di difficoltà: la solitudine è uno degli aspetti più tragici di questa pandemia. Sia per i ricoverati sia per i familiari, che vorrebbero essereal capezzale del malato, ma che vengono tenuti distantiper l’elevatacontagiosità del virus”.

I tabletfavoriranno un incontro virtuale, lo scambio di uno sguardo, un sorriso, una parola, e consentiranno agli operatori sanitari di aggiornare i familiari sulle condizioni di salute del paziente.

Questa iniziativasegue altre attività messe in campo da SENOnALTROinsieme all’Associazione “Vittorio Lodini per la Ricerca in Chirurgia”a sostegno dell’Ausl IRCCS di Reggio Emilia, come la donazione di 5.000 euro a favore dell’azienda Ospedaliera reggiana e la campagna Facebook per promuovere la raccolta fondi diretta all’Ausl, che ha visto partecipare in modo volontario medici e membri della direzione sanitaria stessa.

 

Pubblicato in Articoli, Associazioni

Lascia un commento