La campagna non si ferma

Stampa articolo Stampa articolo

Coldiretti Reggio Emilia: le aziende agricole hanno i punti vendita aziendali aperti e sono organizzate con servizi di consegna a domicilio

Contatti: campagnaamica.re@coldiretti.it; @campagnamica.re; www.reggioemilia.coldiretti.it

In questo momento di difficoltà è fondamentale garantire la stabilità dei prezzi lungo tutta la filiera per bloccare ogni tentativo di speculazione a danno dei consumatori e degli agricoltori. È quanto afferma la Coldiretti con i cittadini in fila proprio per acquistare gli alimenti base della dieta. Occorre assicurare – sottolinea la Coldiretti – l’approvvigionamento della popolazione con una equa distribuzione del valore lungo la filiera evitando rincari al consumo e ribassi ingiustificati alla produzione dove le forniture sono assicurate dal lavoro di 740mila aziende agricole e stalle.

Per affrontare l’emergenza Coronavirus e combattere le speculazioni tipiche dei momenti di guerra è nata “l’alleanza salva spesa Made in Italy con agricoltori, industrie alimentari e distribuzione commerciale che si impegnano a garantire regolarità delle forniture alimentari agli italiani e a combattere qualsiasi forma di speculazione sul cibo dai campi alle tavole” promossa da Coldiretti e Filiera Italia insieme ai grandi gruppi della distirbuzione commerciale Conad, Coop, Auchan, Bennet, Cadoro, Carrefour, Decò, Despar, Esselunga, Famila, Iper, Italmark, Metro, Gabrielli, Tigre, Oasi, Pam, Panorama, Penny, Prix, Selex, Superconti, Unes, Vegè, con un appello ai cittadini e alle Istituzioni.

«Anche in questi momenti di emergenza la catena produttiva, logistica e distributiva è riuscita a garantire i beni necessari per tutte le famiglie italiane – dichiara Maria Cerabona, direttore della Coldiretti di Reggio Emilia. Il modo per ringraziare tutte queste persone del loro sacrificio e forte senso di responsabilità è uno solo – suggerisce la Cerabona. Ogni volta che puoi chiedi e compra prodotti italiani».

Noi dal canto nostro faremo la nostra parte. Vigilando insieme che lungo tutta la filiera sia premiato e valorizzato chi adotta pratiche commerciali corrette e trasparenti. Ed escludendo e denunciando chiunque possa pensare in un momento così delicato di speculare o approfittare di situazioni di carenza o di eccesso di prodotto abbassando il prezzo ingiustificatamente sui prodotti più richiesti.

«La campagna non si ferma – continua il direttore della Coldiretti reggiana. L’agricoltura ha processi legati alle stagioni che non possono essere sospesi e la zootecnia ha ritmi giornalieri dettati dalle esigenze quotidiane degli animali che devono mangiare ed essere munti tutti i giorni».

«A Reggio Emilia i mercati contadini sono sospesi – continua la Cerabona – ma le aziende agricole di Campagna Amica Coldiretti si sono organizzate tenendo aperto i punti vendita per la spesa di prossimità ed hanno attivato i servizi di spedizioni e consegne gratuite a domicilio».

Tutte le attività si svolgono nel rispetto delle disposizioni sanitarie, evitando assembramenti e mantenendo le distanze interpersonali.

Invitiamo i consumatori per maggiori informazioni a contattare la segreteria di Campagna Amica campagnaamica.re@coldiretti.it o visitare il sito www.reggioemilia.coldiretti.it e la pagina facebook @campagnamica.re dove sono indicati i contatti delle aziende attive.

«Chiediamo al Governo e alle autorità di aiutarci nel lavoro di rifornire gli italiani dei beni essenziali – conclude la Cerabona – con provvedimenti semplici e chiari che permettano con la massima sicurezza possibile la continuità della raccolta, della produzione, della trasformazione e della distribuzione dei prodotti di largo consumo. Chiediamo anche ai cittadini di privilegiare prodotti agricoli locali e italiani per sostenere lo sforzo degli agricoltori e degli allevatori per assicurare le forniture alimentare al Paese».

Pubblicato in Articoli, Associazioni

Lascia un commento