Cisl lancia una raccolta fondi: tablet per i pazienti in isolamento Covid

Stampa articolo Stampa articolo

Una raccolta fondi della Cisl e della Cisl Funzione Pubblica di Emilia Centrale per l’acquisto di tablet da donare all’Ausl di Reggio affinché anche i pazienti più fragili affetti da Coronavirus possano rimanere in contatto con le proprie famiglie. Questo il senso di ‘Distanti ma connessi’, l’iniziativa che da oggi mette a disposizione di tutti i cittadini un conto corrente su cui fare la propria volontaria donazione a favore dell’azienda sanitaria reggiana.

“Il male oscuro della tragedia che stiamo vivendo – dichiarano il segretario generale della Cisl Emilia Centrale, William Ballotta, e della Cisl FP Fabio Bertoia – è la lontananza. È impossibile andare a visitare l’amico o il parente in ospedale perché positivo al Covid-19. Si resta in attesa della sua guarigione. Ma nel frattempo l’unico strumento per tenere i contatti è la tecnologia. Smartphone, tablet, Pc. Tutti strumenti che per una fetta di noi sono degli oggetti di vita quotidiana ma che per tanti, pensiamo in particolare ai nostri anziani, sono di difficile accesso. Per questo, durante il ricovero in ospedale, oltre al Coronavirus si rischia di soffrire di un altro male: la solitudine”.
L’iniziativa è in collaborazione con l’Ausl di Reggio Emilia che ha messo a disposizione un proprio pool di tecnici informatici per predisporre tutte le operazioni connesse necessarie coordinato da altrettanti professionisti per garantire un collegamento con i familiari dei pazienti Covid.

Per questo la Cisl ha deciso di lanciare una raccolta fondi destinata all’acquisto di tablet per dare la possibilità ai pazienti privi degli strumenti di comunicazione con la famiglia di rimanere connessi con i propri affetti. Per partecipare è possibile effettuare una tua donazione sul conto corrente dedicato “IBAN: IT94Q0503412807000000012436” (Banco Bpm BSGSP – Agenzia 7 – Reggio Emilia).

 

Pubblicato in Articoli, Associazioni

Lascia un commento