Il giardino dell’Eden. La primavera si veste di giallo

Stampa articolo Stampa articolo

Di seguito la seconda puntata della nuova rubrica quindicinale “Il Giardino dell’Eden”, curata per La Libertà da Stefano Pagano, che abbiamo introdotto nel numero del 4 marzo scorso. Ricordiamo che i lettori possono porre domande a Stefano Pagano scrivendo all’indirizzo e-mail del settimanale redazione@laliberta.info e specificando nell’oggetto “Il Giardino dell’Eden”.

Marzo è per eccellenza il mese della primavera e i preparativi per i lavori in giardino, nell’orto, sul terrazzo si fanno sempre più pressanti. Potare, concimare, trapiantare sono attività che gettano le basi per i risultati dell’intera stagione: le giornate si sono oramai allungate, la temperatura sta sensibilmente cambiando (nonostante un febbraio decisamente sopra le righe!) e il risveglio delle piante è solo questione di giorni… La Natura intorno a noi si colora, si ingrossano le gemme che da un giorno all’altro si aprono offrendo spettacolari fioriture gialle, rosa pastello & bianche.
Tra le prime, la Forsizia (foto), che quasi all’improvviso fiorisce di un giallo acceso sui rami ancora spogli, trasformandosi da cespugliotto (di un verde anonimo d’estate) in un vero punto focale del giardino, per non parlare del Chimonanthus praecox, del Fior di Pesco (Chaenomeles japonica), dei Prunus, della Camelia e della incantevole Magnolia soulageana. Sorella della più comune M. Grandiflora, questo piccolo alberello, che predilige un ph leggermente acido, è perfetto per decorare con i suoi fiori bianchi/sfumati di rosa o porpora piccoli giardini segreti.

Continua a leggere tutto l’articolo su La Libertà del 18 marzo

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura

Lascia un commento