Incontri dei giovani con il vescovo Massimo: confermati e ripensati, per non lasciarli soli

Stampa articolo Stampa articolo

Un format web-tv in onda nelle serate del 13, 20 e 27 marzo

In tempi confusi si cercano parole-seme capaci di portare frutto e profondità, parole-fondamento capaci di costruire, parole-stella capaci di orientare. Per questo il vescovo Massimo quest’anno ha scelto di mettersi alla scuola del profeta Geremia, nelle tre consuete serate di incontro coi giovani 19-30 anni in Cattedrale, il 13, 20 e 27 marzo.
Data la situazione particolare che stiamo vivendo, abbiamo pensato di non lasciare perdere questa occasione, lasciando giovani e ragazzi in un vuoto ancora più assordante; ma rimoduleremo la proposta mantenendo date e orario, e trasmettendo in tv e via web le tre catechesi del Vescovo in un format adeguato allo strumento.

Saranno col vescovo alcuni giovani e altri daranno loro contributo in video e useremo anche contributi presi da film, letture e immagini pittoriche o fotografiche.
Una modalità variegata e dinamica, il tutto per una durata di 30 minuti.
Così nei tre prossimi venerdi di marzo, alle ore 21.00 ci sarà il collegamento in TV su Teletricolore (Canale 10) e via web sul canale YouTube de La Libertà Tv e sulla pagina Facebook di “Pastorale Giovanile Reggio Emilia”.

Meditare su un profeta è una scelta azzeccata per questo nostro tempo.
I profeti in Israele hanno accompagnato con la loro vigilanza e le loro parole-sentinella il travagliato percorso monarchico e i tempi più drammatici, in cui il popolo e i suoi capi sono stati sedotti da tanti idoli, confusi e impastati dalle mode passeggere e dalle usanze di popoli circostanti, corrotti da ricchezza e potere crescenti.

Continua a leggere tutto l’articolo su La Libertà dell’11 marzo

Pubblicato in Articoli, Slide, Vita diocesana

Lascia un commento