Pensare Cerreto Laghi verso il 2030

Stampa articolo Stampa articolo

Nuovo percorso ciclo-pedonale tra lago e passo oltre a nuovi servizi

È il punto d’incontro tra Emilia, Toscana e Liguria, è una realtà straordinaria, ricca di criticità e potenzialità inespresse che il Parco nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano e il Comune di Ventasso intendono di sviluppare. Per questo hanno affidato al Dipartimento di Architettura e Studi Urbani del Politecnico di Milano uno studio sulla riqualificazione urbanistica e ambientale di Cerreto Laghi, principale centro turistico del crinale sorto negli anni ’50 partendo dal turismo dello sci. Lo studio, “Ripensare Cerreto”, propone una nuova visione prospettica del centro turistico in un’ottica multi stagionale e di qualità dell’ambiente. Il progetto è passato attraverso il confronto tra residenti, proprietari di immobili, privati, operatori e soggetti pubblici come l’amministrazione e il Parco nazionale.

Questo percorso rientra a pieno titolo nell’Action plan della Riserva di Biosfera dell’Appennino tosco emiliano. Gli incontri sono già iniziati e proseguiranno nelle città di riferimento – La Spezia, Reggio Emilia – oltre che nelle scuole e in altri luoghi di aggregazione.
Questo percorso porterà a inserire le proposte negli atti formali di pianificazione del Parco nazionale e del Comune di Ventasso.

Leggi tutto l’articolo di Silvia Baglioni su La Libertà del 4 marzo

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura

Lascia un commento