“Immagina un bosco” – Sabato 22 febbraio inaugurazione della mostra realizzata dai bambini sulle vetrine del centro

Stampa articolo Stampa articolo

Verrà inaugurata domani, sabato 22 febbraio, alle ore 17.30 in piazza Martiri del 7 luglio la mostra “Immagina un bosco” realizzata dai bambini dei nidi e delle scuole d’infanzia della città e allestita nelle vetrine di 77 esercizi commerciali del centro storico.

L’esposizione propone una serie di disegni e grafiche dedicate al tema degli alberi e della natura sviluppate all’interno del programma di iniziative “inveceilcentoc’è”, che si svolgono i questi giorni in città per celebrare il centenario della nascita del professor Loris Malaguzzi, padre del Reggio Emilia Approach. Si tratta di una vera e propria mostra itinerante che verrà “visitata” dai cittadini e da tutti gli ospiti nazionali e internazionali che saranno nella nostra città nel corso di quest’anno.

L’ottima risposta delle attività commerciali – ha spiegato l’assessora Mariafrancesca Sidoli – rappresenta per noi un segnale importante rispetto alla volontà del nostro tessuto economico di partecipare alle attività di animazione del centro storico. Si tratta di un primo passo di un fattivo percorso di collaborazione che abbiamo intrapreso e vede i commercianti protagonisti. Un grazie lo rivolgiamo anche alle Associazioni di categoria, che si sono impegnate con noi per sensibilizzare e coinvolgere le singole attività”.

Il progetto, partito dalle scuole e dai nidi cittadini e accompagnato nella sua costruzione dal servizio attrattività del centro storico del Comune di Reggio Emilia, ha come obiettivo quello di “abitare” le vetrine di negozi, uffici, bar ristoranti, centro sociali e culturali con grafiche di alberi realizzate dai bambini, accompagnate dalle loro frasi e teorie sulla vita degli alberi o sulla natura. I bambini si relazionano con innata empatia con il mondo naturale, si interrogano su ciò che può essere considerato “vivente” e su quali sono gli elementi che accomunano e contraddistinguono tutti gli esseri viventi. Da queste domande è nato il progetto, i cui protagonisti sono i bambini, gli alberi, il linguaggio della grafica. Una mappa del centro storico con tutte le attività aderenti al progetto sarà distribuita nei nidi e nelle scuole dell’infanzia della città, nonché ai numerosi gruppi di studio e ai visitatori del Centro internazionale Loris Malaguzzi (circa 6.000 persone all’anno). Nei in distribuzione nei prossimi giorni anche all’ufficio di accoglienza turistica, lo Iat di via Farini.

 
Pubblicato in Archivio

Lascia un commento