«Dio è logos che educa», riflessione pedagogica

Stampa articolo Stampa articolo

E’ stata un bella serata quella di mercoledì 5 febbraio che ha visto, presso il salone Padre Paolino a Guastalla, la presentazione del libro di Damiano Alberini “Dio è logos che educa. Una riflessione pedagogica a partire dalla lezione di Ratisbona” edito da Aracne editrice. Alla presenza di don Nildo Rossi, moderatore dell’unità pastorale Madonna della Porta, e di monsignor Alberto Nicelli, Vicario generale della Diocesi, davanti ad un folto pubblico, Damiano Alberini, laureato in Scienze religiose presso l’Istituto San Francesco di Mantova, ha raccontato il cammino di vita e di studio che lo ha portato a pubblicare questo volume.

Damiano invita già dalla copertina del volume, che presenta l’immagine della “Disputa del Sacramento” di Raffaello, per gentile concessione dei Musei Vaticani, a riflettere sul tema del rapporto tra fede e ragione che, nella lezione di Ratisbona, papa Benedetto XVI prende come avvio per dire che “la violenza è cosa irragionevole” in quanto essa è “in contrasto con la natura di Dio”. L’uomo ha bisogno di ragione e di verità per far nascere un nuovo umanesimo che sia fondato sul dialogo. Ma, ci ricorda l’autore, ogni vero dialogo ha origine nel Logos, parola greca che ritroviamo all’inizio del Vangelo di Giovanni, e che è all’origine del mondo perché è Parola che crea e dà senso alle cose. Ed è la persona concreta che, colmata da questo Logos, fonte di ragionevolezza e di verità, può entrare in un vero dia-logo con l’altro per creare una nuova civiltà fondata sull’amore.

Leggi il resto dell’articolo su La Libertà del 12 febbraio

Pubblicato in Articoli, Vita diocesana

Lascia un commento