«Ti faranno guerra, ma non ti vinceranno»

Stampa articolo Stampa articolo

Giunto alla quarta edizione, il week-end biblico promosso dal Servizio diocesano per l’Apostolato Biblico (S.A.B.) quest’anno sarà centrato sulle figure di alcuni profeti che hanno testimoniato nei tempi in cui sono vissuti le esigenze di Dio. Una testimonianza coraggiosa e franca. E per questo molto spesso avversata. Combattuta. Anche all’interno dei mondi e delle comunità civili e religiose a cui queste figure appartenevano.

Non c’è da stupirsi in fondo di questa avversione: “il regno dei cieli subisce violenza e i violenti se ne impadroniscono”, dice il Vangelo di Matteo (Mt 11,12b-c).
Eppure Dio continua ad inviare i suoi profeti. Continua a parlare per mezzo dei suoi profeti, come diciamo ogni domenica nel Credo. Un Dio che non si arrende. Un Dio che continua ad avere a cuore questo mondo. Il nostro mondo. E per questo continua ad accendere e ad infiammare spiriti che si facciano portavoce del suo Spirito.

Per essere rinfrancati nella fede e nella speranza, per non essere sale che perde sapore (cfr. Mt 5,13), il misurarsi con certe figure che appartengono alla nostra storia e il meditare sulle loro vicende ci possono far bene. Ci possono far crescere in sapienza. E in coraggio.
Come da stile ormai consolidato dei week-end biblici, questo confronto avverrà con molteplici modalità e a più voci (si veda a fianco il programma, nella locandina).

Leggi il resto dell’articolo del Servizio per l’Apostolo biblico su La Libertà del 5 febbraio

 

Pubblicato in Articoli, Vita diocesana

Lascia un commento