Giornata Mondiale del Malato

Stampa articolo Stampa articolo

Martedì 11 Febbraio 2020, Giornata Mondiale del Malato, i Volontari AVO di Reggio Emilia distribuiranno ai degenti dei reparti di Medicina, Geriatria, Neurologia, Medicina Fisica e Riabilitativa, Pediatria, PS Pediatrico, Accoglienza Pediatrica, Medicina d’Urgenza e Medicina Oncologica – dell’Arcispedale Santa Maria Nuova – i cuori realizzati dagli alunni delle Scuole della città di Reggio Emilia, che hanno partecipato al progetto volontari insieme A VOi…

Il progetto, giunto alla sua 11° edizione, e che quest’anno ha il tema “io ti terrò nel cuore“ intende permettere agli alunni, mediante la realizzazione di un elaborato grafico, la possibilità di essere “volontario AVO per un giorno” donando (simbolicamente e attraverso il proprio elaborato) a ciascun malato il proprio cuore a rappresentazione di un sentimento o di un gesto di solidarietà.

Attraverso la lettura del testo narrativo “Il compito in classe” (scritto da Gulli Morini per loccasione), gli alunni, sostenuti dai propri insegnanti, hanno scoperto che il volontario AVO entra nella vita degli ammalati per portare un po’di amicizia, affetto e amore attraverso piccoli gesti, delicati e premurosi: con la sua presenza ed il suo esserci fa comprendere al malato che non ci si dimentica di lui anche se è ricoverato in ospedale; dona un sorriso, una carezza che protegge, un bacio o un abbraccio, offre la propria amicizia e una parola.

Donando i disegni dei bambini non possiamo certamente eliminare la malattia ed il dolore, ma possiamo portare un gesto d’amore nella consapevolezza che l’ammalato ha bisogno di cure ma anche di qualcuno che pensi a lui e gli dica: < io ti terrò nel cuore… perchè ti voglio bene >.

Al progetto, a cui è stato concesso il patrocinio gratuito dell’AUSL di Reggio Emilia, del CSV DarVoce, dell’AVO Regionale Emilia Romagna e della Federavo, hanno aderito: le Scuole dell’Infanzia Elisa Lari, Pascoli, Aquilone, Gerra e Ghiardello, le Scuole Primarie Marconi, Carducci, Morante, Tassoni, Tricolore, Marco Polo, Pezzani, Ada Negri, Pascoli, Bergonzi, Ghiarda, San Bartolomeo e Rivalta, per un totale di 18 Scuole, 99 classi e 2.148 alunni.

A partire dal 14 gennaio, ogni giorno, sulle pagine Facebook ed Instagram della nostra associazione abbiamo condiviso alcuni dei pensieri e dei disegni degli alunni; un segno concreto e tangibile affinchè il <prendersi cura> possa diventare per tutti ricchezza e valore aggiunto dei nostri pensieri e dei nostri gesti quotidiani.

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura

Lascia un commento