Torre di S.Prospero, brindisi di restauro

Stampa articolo Stampa articolo

L’iniziativa promossa da Coop Alleanza 3.0 con Cantina Ca’ De Medici per il restauro della torre ha incontrato il favore dei reggiani.

Coop Alleanza 3.0 in collaborazione con la Cantina Ca’ De Medici sosterrà il restauro della
Torre di San Prospero grazie alla campagna che ha coinvolto soci e clienti reggiani da
ottobre a dicembre 2019.
L’obiettivo è stato raggiunto grazie alla generosità dei Reggiani: hanno infatti acquistato
oltre 15.500 bottiglie di Lambrusco “Piazza San Prospero” legate all’iniziativa del restauro,
prodotta dalla casa vinicola Ca’ De Medici e in vendita nei negozi della provincia.
Per ogni bottiglia saranno destinati 50 centesimi all’associazione onlus “Comitato per il
Restauro della Torre di San Prospero” che promuove la raccolta fondi per il restauro di
questo monumento rinascimentale.
Un’opera incompiuta il cui fascino è legato ai materiali utilizzati, pietra arenaria, marmo di
Verona e laterizio e alla caratteristica forma ottagonale con tre ordini architettonici
sovrapposti. Sono le stesse caratteristiche che sono anche la causa della sua fragilità: infatti la pietra
arenaria è friabile ed esposta agli agenti atmosferici e ha determinato nel tempo la
necessità di effettuare il restauro del monumento di una delle piazze più suggestive di
Reggio Emilia.

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura

Lascia un commento