Cis aiuta imprese e filiere produttive a riprogettare il proprio business in chiave digitale

Stampa articolo Stampa articolo

Previsti nella nostra provincia 85 corsi interaziendali e 98 attività di accompagnamento per i settori meccanico, alimentare e tessile.

Cis, Scuola per la Gestione Impresa di Unindustria Reggio Emilia, attraverso il programma ER Smart Industry di Confindustria Emilia-Romagna, offre l’opportunità a imprenditori e manager di acquisire una conoscenza di base per riprogettare il proprio business in chiave digitale. Un approccio innovativo per generare conoscenze e approfondimenti utili per tutti gli ambiti di business e per accelerare l’adozione di strumenti, metodi e tecnologie digitali per migliorare produzione e servizi delle aziende. Il Progetto, messo in atto da Confindustria Emilia-Romagna, è realizzato con il finanziamento dell’Unione europea-FSE e della Regione. I numeri sono importanti ed ambiziosi: nella nostra provincia sono previsti 85 corsi interaziendali e 98 attività di accompagnamento per i settori meccanico, alimentare e tessile. A livello regionale il piano prevede 2,9 milioni di euro, per un’iniziativa della durata complessiva di 18 mesi che coinvolgerà oltre 1.100 imprese e 3.500 persone con attività di formazione in aula e interventi di accompagnamento. I promotori del Piano rappresentano la comunità imprenditoriale e scientifica dell’Emilia-Romagna e del Paese: Confindustria Emilia-Romagna e le Confindustrie e Unioni Industriali della regione, Confindustria Ceramica, Ance Emilia-Romagna, Aiop Emilia-Romagna, Assinform, Assovetro, Confindustria Servizi innovativi e tecnologici, Farmindustria, Federalimentare, Federazione Gomma Plastica, Federchimica, Federlegno Arredo, Ucimu e tutte le Università della regione.

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura

Lascia un commento