Sud Sudan: c’è l’accordo per «cessazione ostilità»

Stampa articolo Stampa articolo

Un accordo per “la cessazione delle ostilità” a partire dalla mezzanotte del 15 gennaio 2020 e l’inizio di un dialogo inclusivo” è stato firmato il 13 gennaio a Roma grazie alla mediazione della Comunità di Sant’Egidio. La “Dichiarazione di Roma sul processo di pace in Sud Sudan” è stata sottoscritta per la prima volta anche dai rappresentanti dell’opposizione che non avevano firmato l’accordo rivitalizzato del 12 settembre 2018. La “Rome declaration” è stata firmata dai delegati del governo sud sudanese del presidente Salva Kiir Mayardit e dai leader del Ssoma (organizzazione che riunisce tutti i movimenti di opposizione che non avevano aderito all’accordo di pace di Addis Abeba).

Leggi tutto l’articolo di Patrizio Caiffa su La Libertà del 22 gennaio

Pubblicato in Società & Cultura

Lascia un commento