Premio letterario di poesia Luciano Serra

Stampa articolo Stampa articolo

La seconda edizione del Premio letterario di poesia “Luciano Serra” è prossima alla conclusione: il 31 gennaio, alle ore 17, avrà luogo – infatti – la cerimonia di proclamazione del vincitore e la consegna degli attestati agli autori che si sono classificati finalisti.

La giuria – presieduta da Paolo Briganti e composta da Francesca Avanzini, Corrado Gambini, Elisa Pellacani, Savino Rabotti e Daniela Rossi – ha esaminato le opere giunte nei termini stabiliti, definendo i cinque autori fra i quali selezionare il vincitore del Premio ed ha segnalato altri tre autori meritevoli di citazione.

Questi i nomi (in ordine alfabetico) degli otto poeti che hanno ottenuto il più alto apprezzamento della giuria: Normanna Albertini (Felina), Marilyne Bertoncini (Parma), Laura Cingolani (Roma), Giovanni Giovanardi (Luzzara), Luigi Godino (Modena), Giuseppe Piersigilli (Cerreto d’Esi, Ancona), Simona Sentieri (Castelnovo Monti), Giovanni Zanichelli (Reggio Emilia).

Il prof. Paolo Briganti (docente di Italianistica all’Università di Parma e presidente della giuria) leggerà la motivazione condivisa del Premio e procederà alla presentazione dell’edizione a stampa dell’opera del vincitore, realizzata dalla Casa editrice Consulta librieprogetti. Successivamente, verranno assegnate le menzioni di merito agli altri quattro finalisti.

Dopo la lettura-interpretazione di alcuni componimenti poetici da parte di Faustino Stigliani, il maestro Claudio Ughetti (Border Trio) eseguirà alcuni brani alla fisarmonica.

La serata sarà preceduta da un omaggio a Silvio D’Arzo e a Luciano Serra (nel centenario della nascita) a cura di Paolo Briganti e Mirella Cenni (Argante Studio) e di Giorgio Vioni.

Nell’occasione verrà presentato il bando della terza edizione del Premio nazionale di poesia “Luciano Serra” (che si concluderà nel 2022).

Elisa Pellacani, che ha fondato e che gestisce l’Associazione “Per D’Arzo” dal 2011, quando fu creata su sollecitazione di Luciano Serra, condurrà tutte le fasi dell’evento. 

L’iniziativa, al suo debutto nel panorama dei premi letterari nazionali, ha coinvolto 24 autori provenienti da diverse parti d’Italia.

É una partecipazione che premia l’intraprendenza degli organizzatori e che costituisce un’opportunità per conferire a Luciano Serra – al pari di Silvio D’Arzo – la diffusione e l’attenzione critica che merita per l’attività poetica che lo ha affiancato a nomi di prestigio culturale e artistico come Pier Paolo Pasolini, Francesco Leonetti, Ezio Raimondi, Silvio D’Arzo.

L’iniziativa attribuisce il meritato riconoscimento di merito ad un figlio illustre di questa città. Così come avvenne nel novembre del 2010 quando Luciano Serra presentò “All’insegna di Silvio D’Arzo”, la sua raccolta di scritti sull’autore reggiano, nella Sala del Tricolore,  al compiersi del suo novantesimo anno d’età, con l’intervento prestigioso del critico Roberto Carnero; e il 7 gennaio 2011 quando, nella stessa Sala, ricevette copia del Primo Tricolore dall’onorevole Otello Montanari e dall’assessore Mauro Del Bue, quale attestazione della sua attività critico-letteraria e di docenza nelle scuole reggiane. Nel 2012, Luciano Serra ha fatto parte della giuria del Premio letterario nazionale “Silvio D’Arzo” ed ha successivamente partecipato a convegni e ricerche sullo stesso autore. Nel 2002 aveva presenziato all’apposizione di una targa davanti alla casa di via Aschieri, 4 dove D’Arzo ha vissuto dal 1936 al 1952; nel 2012 ha partecipato a identica cerimonia davanti alla casa dove è nato lo scrittore reggiano, in Via Del Voltone, 5.

 

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura

Lascia un commento