Montecchio fa memoria di don Iemmi

Stampa articolo Stampa articolo

Il «cappellanino» di Felina nel libro di Giuseppe Giovanelli

La parrocchia di Montecchio Emilia ha organizzato nella giornata di sabato 28 dicembre la presentazione del libro dedicato a don Giuseppe Iemmi, a 100 anni dalla nascita, dal titolo “Iemmi, quasi utopista”, scritto in seconda edizione dal professor Giuseppe Giovanelli. Molte sono state le persone che hanno partecipato all’evento. Tra il pubblico anche il Vicario generale monsignor Alberto Nicelli, il parroco di Montecchio don Angelo Orlandini e il parroco di Villa Aiola monsignor Antenore Vezzosi. Al tavolo dei relatori c’erano il professor Giovanelli, don Giancarlo Minotta, vicario parrocchiale, e come moderatore Franco Boni, storico montecchiese.

Don Giuseppe Iemmi, nato a Montecchio il 26 dicembre 1919, dopo gli studi teologici svolti nel seminario di Marola e poi ad Albinea, era stato ordinato sacerdote il 27 giugno 1943 in cattedrale a Reggio Emilia assieme ad altri 18 compagni, tra cui l’amico don Bruno Morini. Dopo l’ordinazione sacerdotale il vescovo Brettini lo inviò curato nella parrocchia di Santa Maria Assunta a Felina.

Continua a leggere l’articolo su La Libertà del 22 gennaio

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura

Lascia un commento