Torna l’appuntamento con i concerti de L’Ora della Musica

Stampa articolo Stampa articolo

Dal 26 gennaio, ogni domenica, dieci concerti con protagonisti i migliori allievi dell’Istituto reggiano e di altri conservatori italiani

Torna anche quest’anno l’appuntamento con i concerti della domenica mattina de “L’Ora della Musica”, la rassegna promossa e organizzata dall’Istituto Superiore di Studi Musicali di Reggio Emilia e Castelnuovo ne’ Monti “A. Peri –  C. Merulo”. Giunta alla sua trentanovesima edizione, la rassegna ha in programma dieci appuntamenti, da gennaio a marzo, animati dai migliori allievi, dell’Istituto e non solo, vista la collaborazione con altre realtà del territorio italiano.

Una proposta culturale che spazierà dalla classica senza farsi mancare alcuni “sprazzi” di modernità: John Cage, rivoluzionario della musica contemporanea, John Williams, compositore di alcune delle più famose colonne sonore del cinema come Star Wars e Indiana Jones, e John Lennon e Paul McCartney che chiuderanno l’ultima data del concerto sono solo alcune delle novità nel cartellone. Non mancheranno i compositori classici come Chopin, Beethoven e Rossini a conservare la tradizione di una rassegna che è oramai un appuntamento fisso nell’ambito musicale della provincia e non solo.


Tutti i concerti saranno ad ingresso gratuito, fino ad esaurimento posti, e si terranno nell’Auditorium “Gianfranco Masini” dell’Istituto reggiano in via Dante Alighieri 11 alle ore 11. Il primo appuntamento che inaugurerà la rassegna è fissato per domenica 26 gennaio con il Concerto per il Giorno della Memoria. In ricordo degli oltre sei milioni di vittime dei campi di sterminio,  andrà in scena “Intranima Lieder”, un ciclo rappresentativo per voce recitante, mezzosoprano, violino e pianoforte su testi di Giorgio Bassani con esecuzione in forma di concerto arrangiato dal compositore reggiano Corrado Sevardi. L’evento, che ha il patrocinio della Fondazione “Giorgio Bassani” di Ferrara, accompagnerà in musica gli scritti di Bassani, già colpito dalle Leggi Razziste del 1938 in quanto ebreo e autore del capolavoro “Il giardino dei Finzi-Contini”, letti dalla voce narrante di Giuliano Brunazzi, la voce di Cristina Calzolari, mezzosoprano, Alessandro Sevardi, violino, e Davide Finotti, pianoforte.

La rassegna si concluderà domenica 29 marzo il frizzante concerto del Spriss Brass con Innocenzo Caserio e Giovanni Lucero, trombe, Federico Fantozzi, corno, Demetrio Bonvecchio, trombone, e Alessandro Iezzi, tuba.

Un calendario di concerti frutto anche della collaborazione con gli Istituti e Conservatori limitrofi, cominciata già da tempo e consolidata con la creazione dell’Orchestra Giovanile della Via Emilia, composta da allievi provenienti dalle Istituzioni di Piacenza, Parma, Reggio e Modena e anche la partecipazione dei alcuni studenti del Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Torino: “Reduci dal concerto dell’Orchestra Giovanile della Via Emilia al Valli il 7 gennaio scorso –  spiega il direttore dell’Istituto M° Marco Fiorini – affrontiamo il nuovo anno con nuovo slancio nella collaborazione culturale tra Conservatori. Simao convinti che fare rete sia la miglior strategia per il futuro”.

“L’Ora della Musica”, inoltre, torna ad essere un vero e proprio palcoscenico degli allievi più talentuosi dell’Istituto Peri-Merulo, musicisti con già alle spalle diverse collaborazioni con importanti Orchestre del panorama nazionale, quest’anno vedrà l’importante partecipazione di professionisti di chiara fama: “La rassegna – continua Fiorini –, oltre a mettere in risalto i giovani musicisti con una vetrina di alto livello per l’Istituto nei confronti della città, vedrà la presenza di Andrea Lucchi, prima tromba dell’Accademia di Santa Cecilia, e Fabrizio Meloni, primo clarinetto solista del Teatro e della Filarmonica della Scala di Milano, già protagonisti di alcune Master Class nell’ultima Summer School”.

L’Ora della Musica 2020 è promosso da:  Istituto Superiore di Studi Musicali di Reggio Emilia e Castelnovo ne’ Monti “A. Peri-C. Merulo”, Comune di Reggio Emilia, Comune di Castelnovo ne’ Monti, Fondazione Pietro Manodori, Istoreco, Istituto Alcide Cervi, Fondazione “Giorgio Bassani” con la collaborazione di Casa Musicale del Rio e Reggio Iniziative Culturali.

Ingresso libero e limitato ai posti disponibili
Per informazioni: 0522 456771
direzioneperi@municipio.re.it

www.peri-merulo.it

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura

Lascia un commento