“Qualcosa, là fuori”: il nuovo libro di Bruno Arpaia

Stampa articolo Stampa articolo

I cambiamenti climatici ed i migranti ambientali. Questo il tema che verrà affrontato sabato 25 gennaio 2020, alle ore 21, al Caffè Letterario Binario49, in Via Turri a Reggio Emilia; per affrontare e parlare di questi temi sarà presentato il libro ” Qualcosa, là fuori ” di Bruno Arpaia, edito da Guanda. Lo scrittore, giornalista e traduttore Bruno Arpaia dialogherà con il dottor Francesco Merli, Direttore dell’Ematologia del Santa Maria Nuova di Reggio ma, anche, fondatore del GRADE ONLUS. «Grazie a Bruno Arpaia per avere scritto questo libro. Leggiamolo e chiediamo alla politica di fare le scelte giuste. Non abbiamo trasformato il mondo nel sogno di Lennon, la fratellanza di uomini senza stati, religione, proprietà, che vive in pace condividendo il mondo… Possiamo almeno cercare di lasciare alle generazioni future un mondo dove possano vivere. Il futuro dipende dalle nostre scelte.» – cosi Carlo Rovelli ha recensito il libro sul Corriere della Sera mentre lo scrittore Luis Sepulveda lo definisce ” Un romanzo necessario, imprescindibile”. 

“Pianure screpolate, argini di fango secco, fiumi aridi, polvere giallastra, case e capannoni abbandonati: in un’Europa prossima ventura, devastata dai mutamenti climatici, decine di migliaia di «migranti ambientali» sono in marcia per raggiungere la Scandinavia, diventata, insieme alle altre nazioni attorno al circolo polare artico, il territorio dal clima più mite e favorevole agli insediamenti umani. Livio Delmastro, anziano professore di neuroscienze, è uno di loro.”
La serata prevede una lettura scenica di alcuni passaggi del romanzo a cura di Mauro Bertozzi, con l’accompagnamento musicale di Tiziano Bellelli; Una produzione TeatroChe in collaborazione con Cinqueminuti,  Binario49,  Libreria del Teatro e Fondazione GRADE Onlus e realizzata con il contributo di KOHLER ENGINES.
Dalle ore 19.30, come sempre, sarà possibile partecipare all’Apericena del Binario49, gradita la prenotazione a info@b49.it  o sms/WhatsApp 3475889449 
Pubblicato in Articoli, Società & Cultura

Lascia un commento